democrazia estinta rotto patto massonico governo mondiale

https://www.facebook.com/FacebookItalia?brand_redir=1  voi siete la mia gioia! IL NWO è COSì, PERFETTO, CHE, scrivere quì, o scrivere su youtube? è LA STESSA COSA! RAGAZZI VI AMO! BENVENUTI NELLA MIA VITA! http://uniusreixkingdom.blogspot.com/2014/11/mogherini-futura-schiava-shariah-sesso.html

QUINDI QUELLO DI GOOGLE CONTRO DI ME: è STATO UN CRIMINE CHE HA ROTTO IL PATTO MASSONICO! ]]  Benjamin Netanyahu -- distruggere: il mio: democraziaestinta.blogspot.com [[ può essere Soltanto, perché, vogliono distruggere le prove: dei loro delitti: e vogliono occultare le prove della mia superiorità, per portare il genere umano: alla distruzione! QUELLO CHE: SATANISTI HANNO FATTO IN YOUTUBE, E QUELLe CHE SONO: LE UMILIAZIONI CHE IO HO IMPARTITO AI COMPLICI DI BUSH 322 ROTHSCHIL 666? tutti i mii lvori di tipo scientifico, soltanto di recente, si trovano distribuite egualmente su tutti i i miei siti! QUINDI I MIEI DIALOGHI IN YOUTUBE, AVEDO DISTRUTTO IL CANALE YOTUBE POI, SONO STATI SALVATI SUL BOLG! QUESTI DOCUMENTI, NON DOVREBBERO ANDARE DISTRUTTI, PER CONTINUARE A DIRE: I SATANISTI, KERRY 322 BUSH, NOI CREDIAMO NEL PATTO DEL GOVERNO MASSONICO DI YOUTUBE: LIBERTà DI PAROLA A TUTTI! .. INFATTI, NESSUNO A TUTT'OGGI, è RIUSCITO A SCONFIGGERMI ED AD UMILIRMI! QUINDI QUELLO DI GOOGLE CONTRO DI ME: è STATO UN CRIMINE CHE HA ROTTO IL PATTO MASSONICO! ]] democrazia estinta perchè camuffata, occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim
http://democraziaestinta.blogspot.com/
825 ratings. 1376 user reviews.
============================
democrazia estinta perchè camuffata
democraziaestinta.blogspot.com/
http://democraziaestinta.blogspot.com/ denuncia firmata- non mi faccia rischiare la vita inutilmente! J. F. Kennedy Presidente U.S.A. fu assassinato perché coniò ...
democrazia estinta perchè camuffata: Michelle molto in ...
democraziaestinta.blogspot.com/.../michelle-molto-in-comune-con-lady-...
24/mar/2014 - Lo ricorderemo attorno alle nostre tavole lo pronunceremo nelle nostre chiese nei post su Facebook sul blog ovunque potremo. Metteremo un ...
democrazia estinta perchè camuffata: democrazia ...
democraziaestinta.blogspot.com/2014/03/democrazia-usurocrazia.html
30/mar/2014 - sources: Il blog di Costanza Miriano Jezebel II 666 IMF-NWO scusate se io non sono capace di essere ipocrita! Binyamin Netanyahu -- Unius ...
democrazia estinta perchè camuffata: 195 removed Sharia
democraziaestinta.blogspot.com/2013/07/195-removed-sharia.html
07/lug/2013 - Con molto "dolore e fatica" in: http://deiverbumdei.blogspot.com si ... http://democraziaestinta.blogspot.com/2008/09/scusate-ragazzi-se-vi- ...
democrazia estinta perchè camuffata - influenza - Teads Labs
it.labs.teads.tv/top-blogs/source/democraziaestinta.blogspot.com-4zYC
23/ott/2014 - democrazia estinta perchè camuffata. Italia. Questa fonte è un blog. http://democraziaestinta.blogspot.com/. Riassunto; Contenuti; Tematiche ...
Democraziaestinta.blogspot.com - Rankingham.com
www.rankingham.com/en/www/democraziaestinta.blogspot.com
24/ott/2014 - Website Review of democraziaestinta.blogspot.com: SEO, traffic, visitors and competitors of www.democraziaestinta.blogspot.com.
meccanismo - Google+
https://m.google.com/.../related?...
democrazia estinta perchè camuffata: meccanismo permanente di stabilità. democraziaestinta.blogspot.com.
democraziaestinta.blogspot.com - Page Site
www.pageglimpse.com/democraziaestinta.blogspot.com
... JHWH, sharia, dhimmi, goyim. Get reviews, whois and traffic for democraziaestinta.blogspot.com. Is democraziaestinta.blogspot.com a scam or a fraud?
democraziaestinta.blogspot.com
www.pageinsider.com/democraziaestinta.blogspot.com
è 1° against alternative altri ampia angel assolutistica auriti bancaria banchieri blogspot camuffata centrali comandamento creando deiverbumdei della ...
democraziaestinta.blogspot.it Site Overview - Alexa
www.alexa.com/.../democraziaestinta.blogspot.it Traduci questa pagina
democraziaestinta.blogspot.it - Reviews, Site Info, Traffic Stats and Related Links from Alexa.
=======================
    Title     democrazia estinta perchè camuffata
    < meta > Description
    occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim
    Keywords hit in search results
    è 1° against alternative altri ampia angel assolutistica auriti bancaria banchieri blogspot camuffata centrali comandamento creando deiverbumdei della democrazia democraziaestinta denuncia dicembre disperati divulgare economiche estinta faccia fascia fatto finale firmata funzionali gesù giacinto giustizia governati hanno humanumgenus ideali illuminati internazionale israel jesus jhwhinri@gmail lorenzo mahdì maranatha massoni massonica meglio mentire messia metafisici monarchia mondiale nuovo order ordine ordinemondiale parassitaria perchè più piramide politiche profeta progetto ragazzi razionalmente salmo satanici satanista satanisti scarola scienziato scusate sempre siamo signoraggio signoraggiomondiale signore soluzioni strategie sugli those unius universali verifico verità viene vieni world youtube
    Search Engine Recommended Keywords
    Blog Spot Home, Blog Spot Logo, Blog Spot Icon, Karina Blog Spot, Search. All Blogs, Funny Videos 32 Blog Spot, Blogspot Templates, Blogspot Download,
    Captured Content
    "Più sono grandi le tenebre, è più sono invisibili: l'oligarchia delle banche Centrali, ha trasformato i nostri politici in marionette! Ribelliamoci al teatrino della politica! sabato 30 agosto 2014. islamici sharia non meritano di vivere. Ucraina: Ashton BUGIARDA, Mosca fermi ostilità. Alto rappresentante politica estera Ue, Russia ritiri sue forze. Benjamin Netanyahu - [amico] te lo giuro: "quando mi fanno arrabbiare? poi, ci sono troppe persone, criminali, in tutto il mondo, che si faranno male! i miei ministri sono 1000 volte. più intelligenti, e 1000 volte più precisi delle tue bombe intelligenti! Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. Vadre Retro satana Allontanati satana! Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO, In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Abbas: Netanyahu ha accettato di Stato palestinese Lungo '67 Borders '. PA Presidente dice in un'intervista che il PM israeliano aveva deciso di istituire uno stato palestinese lungo i confini precedenti al 1967. ] Iran Voti Continua Supporto per 'resistenza palestinese'. Iraniano comandante dice che l'Iran continuerà a sostenere "la resistenza" fino a quando "tutti i territori palestinesi occupati sono liberi. " Per Elad Benari, Canada. Prima pubblicazione: 2014/08/30, i membri della Guardia Rivoluzionaria iraniana (IRGC) Due giorni dopo un alto funzionario iraniano ha rivelato che la Repubblica islamica sta armando terroristi in Giudea e Samaria, il comandante delle Guardie della Rivoluzione islamica ha promesso che l'Iran continuerà a sostenere "la resistenza" contro Israele. Secondo l'agenzia di stampa Fars, il generale Mohammad Ali Jafari ha sottolineato che le forze dell'IRGC insieme nazione iraniana continuerà il supporto per "il movimento di resistenza" fino a quando "tutti i territori palestinesi occupati sono liberi. "Siamo pronti a sostenere il movimento di resistenza fino a quando la Palestina è liberato," Jafari è stato citato per aver detto in un messaggio indirizzato al popolo di Gaza il Venerdì. Il messaggio è stato inviato agli arabi palestinesi dopo quello che è stato definito il loro 51 giorni di "vittoria" contro "l'aggressione israeliana e attacchi aerei sulla Striscia di Gaza. " "Grazie alla resistenza dei palestinesi oppressi, il nido di ragno era crollato e questo grande vittoria rimane nella storia dell'Islam per sempre ", ha dichiarato, secondo la Fars. Generale Jafari ha osservato che non vi è alcun dubbio che i 51 giorni di "resistenza" saranno considerati come un punto di svolta per "annientamento del regime selvaggia e baby-killer e tutto dovrebbe raddoppiare la loro forza e la prontezza per un futuro prospero. " "The i nemici hanno cercato di seminare discordia tra i musulmani rivoluzionari a trascurare la Palestina, ma grazie alla saggia guida del Leader Supremo della Rivoluzione Islamica Ayatollah Seyed Ali Khamenei questi complotti sono stati sventati ", ha detto, secondo la Fars. Mercoledì scorso, un alto comandante militare iraniano ha confermato che le spedizioni di armi verso la Giudea e la Samaria sono già iniziate e che più saranno inviate ad altri "gruppi di resistenza palestinesi. " "Attivazione della Cisgiordania è iniziato e le armi saranno forniti al popolo di questa regione ", il generale di brigata Mohammad Reza Naqdi, il comandante delle forze Basij volontario dell'Iran, ha detto. I commenti sono in aggiunta a quelle fatte da altri funzionari iraniani che ha recentemente ammesso che Teheran ha fornito Hamas e la J ...
    Captured Keywords
    amen, oettinger, ruvr, alexander vershbow, mondiale ebraico, medio oriente, jack engelhard, mark langfan, basta, allora poi, 2 news, il video, elad benari, scopus attack, tova dvorin, andrey stenin, vladimir lukin, ttp//italian, sono terrorizzati, sorry facebook, attività, pietà barroso, pietà rothschild, pietà, pietà mogherini, pietà dalema, pietà renzi, u=http%3a%2f%2fwwwansa, html, quale neutralità, tutte menzogne, ditors pick
=============================
http://pensiero-e-azione.blogspot.com
http://ilcomandamento.blogspot.com
http://jhwhinri.blogspot.com/
http://lorenzoscarola.blogspot.com (concetti di metafisica laica ed universale per un nuovo progetto culturale)
http://simec-aurito.blogspot.com
http://immagini-parlanti.blogspot.com
http://auriti.blogspot.com
http://satanici.blogspot.com
http://tutelasovranit.blogspot.com/
http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com/
http://www.flickr.com/photos/jhwh/
http://it.youtube.com/lorenzojhwh
http://it.youtube.com/lorenzojhwh
http://democraziaestinta.blogspot.com/2008/09/scusate-ragazzi-se-vi-abbiamo-derubato.html
http://it.youtube.com/jhwhlorenzo
http://signoraggio.splinder.com/
http://www.myspace.com/jhwhinri
http://metafisica.altervista.org
http://governombra.splinder.com/
http://cambiaregistro.blogspot.com/
http://newworldorder-nuovo.blogspot.com/
http://messiajesus.blogspot.com/
http://ilmegliodelbene.blogspot.com/
http://ordinemondiale.blogspot.com/
http://satanici.blogspot.com/
http://signoraggio-spa.blogspot.com/
http://signoraggiomondiale.blogspot.com/
http://democraziaestinta.blogspot.com/
http://monarchiabancaria.blogspot.com/
http://my.opera.com/jhwhinri/blog/
http://my.opera.com/jhwhinri/archive/
http://it.qoob.tv/users/user_page.asp?id=38776
http://feeds.technorati.com/blogs/auriti.blogspot.com
http://video.aol.com/video-detail/salmo-41-di-150-vs-signoraggio/609423056
http://it.dada.net/video/7865853/Vangelo-di-Luca-cap.-1/
http://it.dada.net/jhwhinri/
http://illuminatidemoplutogiudaicomassone.blogspot.it/
World Watch List 2013: Worldwide 100 million Christians are persecuted for their faith in Jesus. Every year, Open Doors publishes the World Watch List, illustrating the countries where Christians are most persecuted. The Open Doors World Watch List is the only annual survey of religious liberty conditions of Christians around the world. It measures the degree of freedom of a Christian to live out their faith in five areas of life - private, family, community, congregation and national life, plus a sixth element measuring the degree of violence. Download the World Watch List now >> In 2012, Christians in Niger
 http://tutelasovranit.blogspot.com/ siti istituzionali: http://corpodicristo.blogspot.com
http://forzearmate.blogspot.com
http://nazioni.blogspot.com contatori contatori di:jhwhinri@gmail.com siti di approfondimento: http://auriti.blogspot.com/ http://tutelasovranit.blogspot.com/ http://cambiaregistro.blogspot.com/ http://newworldorder-nuovo.blogspot.com/ http://messiajesus.blogspot.com/ http://ilmegliodelbene.blogspot.com/ http://ordinemondiale.blogspot.com/ http://satanici.blogspot.com/ http://signoraggio-spa.blogspot.com/ http://signoraggiomondiale.blogspot.com/ http://democraziaestinta.blogspot.com/ http://monarchiabancaria.blogspot.com/ Dio si nasconde, perché gode di essere trovato: http://fedele.altervista.org/ sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente(fonte SOCCI): http://web.tiscali.it/martiri
The Bayside Prophecies 1968-1994 Topical
Index A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Search All the Bayside Prophecies Get Adobe Reader FREE to read and print the PDF files. If you click on the link MP3 recording of this message... at the end of the message title, the audio file will load into your media player. If you right click and select "Save target as" or "Save link as" you can download the file to your computer. 1994 June 18 ------- A killer comet hovers ... At least a billion people will perish PDF MP3 recording of this message... 1993 June 18 -------- Clergy in dire need of prayers PDF MP3 recording of this message... 1992 Jan

 http://italian.ruvr.ru/2014_07_01/Poroshenko-riprende-loperazione-militare-nel-sud-est-dellUcraina-1736/io ho delle difficoltà: 1. sia di accesso, che, 2. la impossibilità di poter scrivere i miei commenti su: italian.ruvr.ruUE, vertice dell'ambiguità. vertice dell'Unione Europea, terminato a Bruxelles, si è svolto all'insegna di crescenti divergenze che neanche la firma degli accordi di associazione con Ucraina, Georgia e Moldavia ha potuto oscurare. Un'Ucraina di Poroshenko o un'Ucraina di Kolomoisky?I radicali hanno chiesto a Petro Poroshenko di effettuare un'azione di pulizia al Sud-Est dell'Ucraina. Il 29 giugno rappresentanti del Battaglione "Donbass" si sono radunati nei pressi della sede dell'Amministrazione del Presidente e gli hanno dato un ultimatum: se le loro rivendicazioni non saranno eseguite, Poroshenko avrà lo stesso destino di Janukovich. Elezioni in Turchia: Erdogan sarà presidente o carcerato?Questa settimana in Turchia inizia la difficile campagna di elezione del nuovo presidente del paese. Adesso il presidente viene eletto per 5 anni invece di 7 di prima e determinerà la politica della potenza regionale come minimo per i prossimi 10 anni.L'Italia ha promesso di facilitare l'attuazione del "South Stream" in Europa 10:4Poroshenko riprende l'operazione militare nel sud-est dell'Ucraina 10:20Il cameraman del Pervyj Kanal potrebbe essere stato ucciso per la sua professione 10:17Rogozin: la Russia è pronta ad esplorare Marte insieme alla Cina 9:39In
<P> «Ci rammarichiamo, siamo preoccupati e, soprattutto, non riusciamo a capire quali discriminazioni vada a correggere l'istituzione del registro» fa sapere il Forum Ligure delle Associazioni Familiari. «Abbiamo seguito con interesse il dibattito sulla delibera – afferma il presidente regionale del Forum, Anna Maria Panfili – e ribadiamo con forza quanto ripetuto nelle audizioni consiliari. È inutile, priva di concretezza, culturalmente dannosa in quanto portatrice della visione di una società nemica della famiglia naturale fondata sul matrimonio e lontana dalle priorità delle famiglie genovesi. Omologare è sempre illiberale e in questo modo si creano nuove discriminazioni». La rappresentante del Forum invita a riflettere sui numeri. Quelli a favore – sostiene – indicano l'inopportunità della delibera: «Non si cambia l'immagine della famiglia, struttura portante della società, a colpi di maggioranza; alcuni che hanno votato a favore hanno disapprovato la mancanza di concretezza del provvedimento, approvato forse più per appartenenza politica che per convinzione». il Forum in una nota sottolinea come «non è giusto né logico produrre norme che parificano qualsiasi formazione sociale alla famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna tutelata dall'articolo 29 della Costituzione. L'effetto sarà svilire l'unione matrimoniale, parificandola alla civile, screditando il valore complementare e necessario della differenza
<P> vertice dell'Unione Europea, terminato a Bruxelles, si è svolto all'insegna di crescenti divergenze, che, neanche la firma degli accordi di associazione con Ucraina, Georgia e Moldavia ha potuto oscurare. Il Presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha dichiarato che, gli accordi in questione sono "il più ambizioso progetto di cooperazione dell'UE con paesi terzi" e segnano "l'inizio del cammino europeo di Georgia, Ucraina e Moldavia". Le frasi altisonanti piacciono ai dirigenti europei. Dei "progetti più ambiziosi" si era parlato anche, al momento di lancio della moneta europea, poi nel 2004 alla vigilia di ingresso nell'UE di dieci nuovi Stati. Quest'ultimo vertice è stato contrassegnato da altre due novità che però per l'Europa hanno una valenza negativa. Per la prima volta, il Consiglio europeo ha votato sulla nomina del Presidente della Commissione europea, e per la prima volta, il Consiglio si è spaccato, praticamente in due, sul problema dell'ulteriore cooperazione con la Russia. Secondo l'inglese Financial Times, chi si pronuncia energicamente, contro, nuove sanzioni antirusse è l'Italia, fiancheggiata da Austria, Spagna, Cipro, Grecia, Slovacchia, Ungheria e Bulgaria. A favore del "terzo pacchetto" delle sanzioni (che riguardano anche il settore dell'energia) si pronunciano Gran Bretagna, Germania, Svezia, Danimarca, Polonia, Romania e

Headings
 1° risurrezione". Per questo, nella fede, puoi amabilmente intrattenerti con lui. Questo blog che gli ho dedicato è ora una sua esclusiva "Cattedra Universitaria del Cielo
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/06/30/obama-invia-altri-200-soldati-in-iraq_9a834ab1-48c2-4bb0-8599-b72cea522d87.html"Unless the world's peoples make a fast turnaround from their present path of destruction, they will receive a despot"
Hyperlinks
<A> solo rubli yuan sono veri
<A> http://cdn.ruvr.ru/2014/07/01/1505803043/8457598143_7cddfe4fc8_o2.jpg
<A> http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_01/Russia-e-Cina-presto-abbandoneranno-il-dollaro-9559
 democraziaestinta.blogspot.com
democrazia estinta perchè camuffata
occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim
http://democraziaestinta.blogspot.com/
607 ratings.1012 user reviews.
 democraziaestinta.blogspot.com
democrazia estinta perchè camuffata
occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim
http://democraziaestinta.blogspot.com/
607 ratings.1012 user reviews.
democrazia estinta perchè camuffata
< meta > Description
occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim
Keywords hit in search results
è 1° accaduto adibiti alberi albero altri ampia assolutistica azione bancaria banchieri blogspot camuffata centrali certo ciò comandamento conoscenza creando decidono della democrazia democraziaestinta denuncia dicembre disperati divulgare enlightened esecuzione estinta faccia fascia fatto firmata funzionali giammai giardino giorno giustizia governati hanno ideali illuminati infine internazionale jhwhinri@gmail liberamente lorenzo lorenzojhwh maggioranza mangerai mangia mangiare masons massoni massonica meglio mentire metafisici monarchia mondiale nations nicholas nuovo occult order ordine parassitaria peché pensiero perchè più piramide pochissimi powers progetto ragazzi razionalmente razza realtà saprà satanista satanisti scared scarola scusate seigniorage sempre siamo signoraggio sovereignty strategie sugli their tutti universali verifico verità world
Search Engine Recommended Keywords
Blog Spot Home, Blog Spot Logo, Blog Spot Icon, Karina Blog Spot, Search. All Blogs, Funny Videos 32 Blog Spot, Blogspot Templates, Blogspot Download,
Captured Content
"Più sono grandi le tenebre, è più sono invisibili: l'oligarchia delle banche Centrali, ha trasformato i nostri politici in marionette! Ribelliamoci al teatrino della politica! sabato 30 agosto 2014. islamici sharia non meritano di vivere. Ucraina: Ashton BUGIARDA, Mosca fermi ostilità. Alto rappresentante politica estera Ue, Russia ritiri sue forze. Benjamin Netanyahu - [amico] te lo giuro: "quando mi fanno arrabbiare? poi, ci sono troppe persone, criminali, in tutto il mondo, che si faranno male! i miei ministri sono 1000 volte. più intelligenti, e 1000 volte più precisi delle tue bombe intelligenti! Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. Vadre Retro satana Allontanati satana! Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO, In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Abbas: Netanyahu ha accettato di Stato palestinese Lungo '67 Borders '. PA Presidente dice in un'intervista che il PM israeliano aveva deciso di istituire uno stato palestinese lungo i confini precedenti al 1967. ] Iran Voti Continua Supporto per 'resistenza palestinese'. Iraniano comandante dice che l'Iran continuerà a sostenere "la resistenza" fino a quando "tutti i territori palestinesi occupati sono liberi. " Per Elad Benari, Canada. Prima pubblicazione: 2014/08/30, i membri della Guardia Rivoluzionaria iraniana (IRGC) Due giorni dopo un alto funzionario iraniano ha rivelato che la Repubblica islamica sta armando terroristi in Giudea e Samaria, il comandante delle Guardie della Rivoluzione islamica ha promesso che l'Iran continuerà a sostenere "la resistenza" contro Israele. Secondo l'agenzia di stampa Fars, il generale Mohammad Ali Jafari ha sottolineato che le forze dell'IRGC insieme nazione iraniana continuerà il supporto per "il movimento di resistenza" fino a quando "tutti i territori palestinesi occupati sono liberi. "Siamo pronti a sostenere il movimento di resistenza fino a quando la Palestina è liberato," Jafari è stato citato per aver detto in un messaggio indirizzato al popolo di Gaza il Venerdì. Il messaggio è stato inviato agli arabi palestinesi dopo quello che è stato definito il loro 51 giorni di "vittoria" contro "l'aggressione israeliana e attacchi aerei sulla Striscia di Gaza. " "Grazie alla resistenza dei palestinesi oppressi, il nido di ragno era crollato e questo grande vittoria rimane nella storia dell'Islam per sempre ", ha dichiarato, secondo la Fars. Generale Jafari ha osservato che non vi è alcun dubbio che i 51 giorni di "resistenza" saranno considerati come un punto di svolta per "annientamento del regime selvaggia e baby-killer e tutto dovrebbe raddoppiare la loro forza e la prontezza per un futuro prospero. " "The i nemici hanno cercato di seminare discordia tra i musulmani rivoluzionari a trascurare la Palestina, ma grazie alla saggia guida del Leader Supremo della Rivoluzione Islamica Ayatollah Seyed Ali Khamenei questi complotti sono stati sventati ", ha detto, secondo la Fars. Mercoledì scorso, un alto comandante militare iraniano ha confermato che le spedizioni di armi verso la Giudea e la Samaria sono già iniziate e che più saranno inviate ad altri "gruppi di resistenza palestinesi. " "Attivazione della Cisgiordania è iniziato e le armi saranno forniti al popolo di questa regione ", il generale di brigata Mohammad Reza Naqdi, il comandante delle forze Basij volontario dell'Iran, ha detto. I commenti sono in aggiunta a quelle fatte da altri funzionari iraniani che ha recentemente ammesso che Teheran ha fornito Hamas e la J ...
Captured Keywords
amen, oettinger, ruvr, alexander vershbow, mondiale ebraico, medio oriente, jack engelhard, mark langfan, basta, allora poi, 2 news, il video, elad benari, scopus attack, tova dvorin, andrey stenin, vladimir lukin, ttp//italian, sono terrorizzati, sorry facebook, attività, pietà barroso, pietà rothschild, pietà, pietà mogherini, pietà dalema, pietà renzi, u=http%3a%2f%2fwwwansa, html, quale neutralità, tutte menzogne, ditors pick
http://www.pageglimpse.com/democraziaestinta.blogspot.com
 Benjamin Netanyahu -- DISTRUGGENDO, IL MIO democraziaestinta.blogspot.com democrazia estinta perchè camuffata HANNO VIOLATO IL PATTO MASSONICO DEL GOVERNO MONDIALE DI  YOUTUBE: DELLA LIBERTà DI PAROLA CALPESTATA, DEI DOCUMENTI, CHE, NON ADAVANO DISTRUTTI, DELLE PROVE DI UNIUS REI, ORA, LI DEVI FARE UCCIDERE!
=========================
How popular is democraziaestinta.blogspot.it? Where do democraziaestinta.blogspot.it's visitors go next? http://parrocchie.it/correggio/ascensione/auriti_signoraggio_2013.htm
Marta Ferrari | ask.fm/MartaFerrari527
ask.fm/MartaFerrari527
... sulle apparenze e a soddisfare solo il loro piacere, perché in una società depravata gli uomini perdono la fede in Dio. - http://democraziaestinta.blogspot.it/20.
Zoe Mangolini | ask.fm/ZoeeMangolini
ask.fm/ZoeeMangolini
... sulle apparenze e a soddisfare solo il loro piacere, perché in una società depravata gli uomini perdono la fede in Dio. - http://democraziaestinta.blogspot.it/20.
Democraziaestinta.blogspot.com Democraziaestinta - Web ...
www.statscrop.com/.../democraziaestinta.blogspot.c... - Traduci questa pagina
02/lug/2014 - Democraziaestinta.blogspot.com IP address is 173.194.65.132, and its server is hosted at Mountain View, United States. Last updated on Wed, ...
la prima cosa è la conoscienza
26/apr/2010 -
 http://democraziaestinta.blogspot.com/
 http://tutelasovranit.blogspot.com
 http://auriti.blogspot.com
http://ordinemondiale.blogspot.com
cantico 35 lorenzo scarola Rei Unius king Israel Mahdì vs ...
Video relativi a democraziaestinta.blogspot► 1:16► 1:16
www.youtube.com/watch?v=sfygLESVuIo
03/lug/2008 - Caricato da lorenzojhwh
cantico 38 lorenzo scarola Rei Unius king Israel Mahdì vs ...
Video relativi a democraziaestinta.blogspot.com
www.youtube.com/watch?v=pG5RByVRBWs
02/lug/2008 - Caricato da lorenzojhwh
http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blog... *** per il ... http://tutelasovranit.blogspot.com
 A tutte le NAZIONI del MONDO: "morte all'usuraio!"
nazioni.blogspot.com/
http://creationreal.blogspot.it/
http://deiverbumdei.blogspot.it/
http://democraziaestinta.blogspot.it/
 http://digilander.libero.it/jhwhinri/
 http://dirittoxlaxvita.blogspot.it/
rivelazioni bibliche: fedele.altervista.org/
http://democraziaestinta.blogspot.com. *** J. F. Kennedy Presidente U.S.A. fu assassinato perché coniò carta moneta in nome e per conto del popolo americano ...
Dominus Unius Rei: il mistero della Sindone
http://dominusuniusrei.blogspot.com/2013/12/il-mistero-della-sindone.html
28/dic/2013 - http://deiverbumdei.blogspot.it/
 http://democraziaestinta.blogspot.it/
http://digilander.libero.it/jhwhinri/
 http://dirittoxlaxvita.blogspot.it/
3° tempio ebraico a Gerusalemme - israel national tv - Blog
israelnationaltv.myblog.it/2013/11/14/3-tempio-ebraico-gerusalemme/
14/nov/2013 - http://deiverbumdei.blogspot.it/. http://democraziaestinta.blogspot.it/. http://digilander.libero.it/jhwhinri/. http://dirittoxlaxvita.blogspot.it/.
sistema massonico usurocratico rothschild merkel troika FMI
666seignioragebanking.blogspot.com/.../sistema-massonico-usurocratico....
2 giorni fa - a me: Salve, il tuo blog all'indirizzo http://democraziaestinta.blogspot.com/ è stato esaminato ed è stata verificata la violazione dei nostri Termini ...
8 - Web
search.findeer.com/you+tube+cantico+di+antonio+morra+alzo+gli+occhi...
democraziaestinta.blogspot.com/2013_06_26_archive.html ... police arrested eight people responsible for the massacre caught on video which ... soccombere: ...
democraziaestinta.blogspot.it 30/08/2014 7.13.44
www.acor3.it/public/test/santo_ajax.../democraziaestinta-blogspot-it.txt
democraziaestinta.blogspot.it 30/08/2014 7.13.44.
sovranità monetaria metafisica: 09/12/13
lorenzoscarola.blogspot.it/2013_09_12_archive.html
12/set/2013 - http://illuminatidemoplutogiudaicomassone.blogspot.it/ ... ttp://democraziaestinta.blogspot.com/2008/09/scusate-ragazzi-se-vi-abbiamo- ...
the censored revolution: UNIUS REI king Saudi Arabia ...
censoredrevolution.blogspot.com
unius-rei-king-saudi-arabia-satanisti....
22/ott/2014 - signoraggio, satanisti, illuminati e massoni sono tutti una ...
digilander.libero.it/jhwhinri/iosono.html
28/gen/2008 - Con molto "dolore e fatica" in: http://deiverbumdei.blogspot.com si faranno dei tentativi di qualche .... http://democraziaestinta.blogspot.com/
Le Interviste Di EXplosion: Nicola Legrottaglie - Video
Video relativi a democraziaestinta.blogspot►►
www.metacafe.com/watch/1495282/
27/nov/2007
http://messiajesus.blogspot.com
http://democraziaestinta.blogspot.com
 http://monarchiabancaria.blogspot.com
14/feb/2000 - ... che lo usano: http://tutelasovranit.blogspot.com http://democraziaestinta.blogspot.com
*** Per le soluzioni politiche ed economiche alternative ...
05/gen/2010 - Continua ———>
http://democraziaestinta.blogspot.com/2008/05/la-vera- ... è roba vecchissima e già precedentemente confutata sul mio blog.
Lorenzo Scarola - Informazioni su persone con immagini ...
www.yasni.it/lorenzo+scarola/ricerca+persone
24/ago/2014 - http://democraziaestinta.blogspot.com
Mi chiamo Lorenzo Scarola e sono un docente, per caso a 47 anni, ho sentito per la prima volta in vita di signoraggio bancario.
www.pageglance.com/tutelasovranit.blogspot.com
All Blogs, Funny Videos 32 Blog Spot, Blogspot Templates, Blogspot Download, ... http://tutelasovranit.blogspot.com http://democraziaestinta.blogspot.com
 Traffic Details from Alexa. Alexa Rank: n/a, Compete unique visitors graph for www.democraziaestinta.blogspot.nl ...
metafisica.altervista.org/elia.html
http://newworldorder-nuovo.blogspot.com ·
http://messiajesus.blogspot. ...
http://democraziaestinta.blogspot.com ...
http://yeshua-ha-mashiach-notzri.blogspot.com.
democraziaestinta.blogspot.com/2014_05_09_archive.html.
... http://nazioni.blogspot.com http://messiajesus.blogspot.com http://democraziaestinta.blogspot.com
cantico 44 lorenzo scarola Rei Unius king Israel Mahdì
http://tutelasovranit.blogspot.com · http://democraziaestinta.blogspot.com *** Per le soluzioni politiche ed economiche alternative al signoraggio:
cantico 40 lorenzo scarola Rei Unius king Israel Mahdì
http://tutelasovranit.blogspot.com
http://democraziaestinta.blogspot.com
*Per le soluzioni politiche ed economiche alternative al signoraggio:
democrazia estinta perchè camuffata: shalom Gerusalemme. 29 giu 2014 democraziaestinta.blogspot.com/2014/06/shalom-gerusalemme.html
=============================
Benjamin Netanyahu -- SATANISTI 322 BUSH KERRY, CANNIBALI, SACERDOTI DI SATANA LAVEY, 666 ROTHSCILS, HANNO VIOLATO IL PATTO: DEL GOVERNO MASSONICO MONDIALE DI YOUTUBE: ED ORA DEVONO ESSERE UCCISI! democraziaestinta.blogspot.com/2014/06/shalom-gerusalemme.html
http://it.cyclopaedia.net/wiki/Naphtali_Luccock
democrazia estinta perchè camuffata: shalom Gerusalemme
29 giu 2014 ... Dal Naftali Frenkel (16) Gilad Sha'ar (16) e Eyal Yifrah (19) sono stati ...... dell' Illinois (assieme a grandi Università come Harvard e Stanford, ...
democraziaestinta.blogspot.com/2014/06/shalom-gerusalemme.html
democrazia estinta perchè camuffata: 04/09/14
9 apr 2014 ... [ open letter to] Economy Minister Naftali Bennett se la LEGA ARABA ...... democratico dell'Illinois (assieme a grandi Università come Harvard e ...
democraziaestinta.blogspot.com/2014_04_09_archive.html
you evil Gabriel Light evil nazi sharia for dhimmi slaves
13 apr 2014 ... Economics Minister Naftali Bennett arrives at a weekly cabinet ...... Il ministero dell'Interno ha intanto emesso una circolare ai college ed alle università del paese per ...... Secular Humanism, Lubbock, Texas, Christian Focus.
democraziaestinta.blogspot.com/2014/04/you-evil-gabriel-light-evil-nazi-sharia.html
lorenzo Allah: ne berranno, tutti gli empi della terra
12 apr 2014 ... In an animated CNN interview, Jewish Home head Naftali Bennett ..... intanto emesso una circolare ai college ed alle università del paese per ...
lorenzoallah.blogspot.com/2014/04/ne-berranno-tutti-gli-empi-della-terra.html
 lorenzo Allah: Ginevra Delegazione ufficiale siriana rilascio persone rapite
24 January 1953. #LONDON [ also if not exist in reality not this it means That This #infestation #diabolical not can be equally dangerous for people That is in #sin mortal! News of the generally not can no longer be conveyed by the media of pubbllico domain! therefore should be banned for law the illustration the following any form of #perversion sexual] Worse of a magnet ' natural invasion of grasshoppers.
lorenzoallah.blogspot.com/2014/01/ginevra-delegazione-ufficiale-siriana.html
lorenzo Allah: IMAM OBAMA GENDER legione
SE HAMAS, NON VERRà DISTRUTTO, NESSUNO POTRà FERMARE I MAOMETTANI PEDOFILI E POLIGAMI, MAESTRI DI OGNI GENOCIDIO E PULIZIA ETNICA, DI POTER CONQUISTARE IL MONDO. OBAMA UE USA SONO LA SINAGOGA DI SATANA..
lorenzoallah.blogspot.com/2014/07/imam-obama-gender-legione.html

non tutti i contratti sono validi! se l'istituto bancario inganna: omette, commette delle irregolarità, o corrompe, o commette una scorrettezza qualsiasi di aggiotaggio, poi, il debito deve essere annullato! Se non ha illustrato un rischio, o non ha offerto la migliore proprosta del mercato, il contratto deve essere rivisto secondo le migliori condizioni, per l'utente finale. LA CASTA MASSONICA E BANCARIA NON DEVONO ROVINARE IL POPOLO!
Milano, debito record: 3.200 euro a testa. Triplo rispetto alla media
Aumenta la quota pro capite nonostante i tagli. Solo Torino sta peggio. Balzani: «Paghiamo le scelte dell'amministrazione Moratti» di Giannattasio
=============
è INDISPENSABILE APRIRE CONTRO, L'STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM MONDIALE, UNA PARTITA DEFINITIVA.. PERCHé, QUESTA SITUAZINE DI CONTINUE AGGRESSIONI è TESTIMONITA, IN TUTTO IL MONDO, infatti, LA SHARIAH NON TOLLERA DIVERSITà, ANNIENTA I DIRITTI UMANI, ED è UN NAZISMO CHE SOFFOCA NEL SANGUE E NELLE INGIUSTIZIE OGNI DIVERSITà! Di conseguenza la comunità internazione: Onu Amnesty, non condannado la shariah si rende il vero responsabile del martirio dei martiri cristiani innocenti nel mondo intero!
UN ENNESIMO Attentato a Gerusalemme: il furgone lanciato sulla folla. L'attacco ripreso da una telecamera di sorveglianza.
Un palestinese TERRORISTA alla guida di un furgone si lancia a tutta velocità CONTRO, un gruppo di persone a Gerusalemme est, vicino a una fermata del tram. Nell'attacco, ripreso dalle telecamere di sorveglianza, una persona è morta e altre tredici sono rimaste ferite. L'attentatore, a quanto pare un militante di Hamas, è poi sceso dal mezzo ed è stato ucciso dagli agenti israeliani.
=================
il nostro obiettivo: è che, mai più, il terrorismo shariah  ONU LEGITTIMAZIONE, possa avere una cittadinanza in questo pianeta! I FATTI NON POSSONO ESSERE OCCULTATI, QUANDO SI FORMò, IL GIOVANE STATO DI ISRALE, TUTTA LA LEGA ARABA DICHIARò CHE, LO AVREBBE ANNIENTATO: DISINTEGRATO, E CHE AVREBBE FATTO IL GENOCIDIO DEGLI ISRAELIANI.. QUESTE INTENZIONI PERMANGONO E PERMARRANNO SEMPRE, FINCHé PERMANE LA SHARIAH, CHE, è UN LUCIDO PROGETTO DI IMPERIALISMO MONDIALE, DA TUTTI CONOSCIUTO E CHIAMATO CALIFFATO MONDIALE: NON VERRà DISTRUTTO NEL SANGUE DI TUTTA LA LEGA ARABA, DI FARE A LORO, QUELLO CHE, LORO HANNO DECISO DI FARE CONTRO, ISRAELE, E CONTRO, TUTTO IL GENERE UMANO! PERCHé, SE DELLE NAZIONI NON SONO MINACCIATE IN MODO IMMINENTE, DA QUESTO SPIETATO NAZISMO SHARIAH, QUESTO NON VUOL DIRE, CHE, NON ARRIVERà IL MOMENTO: PER TUTTI DI MORIRE, POICHé, LA CRISI DEMOCRAFICA, DELLA SOVRAPPOLAZIONE, DEGLI STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMCI è DIMOSTRATA DA ALMENO UNA MEDIA DI 8 FIGLI PER FAMIGLIA! QUINDI QUESTO IMPERIALISMO NON POTRà ESSERE FERMATO SENZA COMBATTERE, PERCHé UN NAZISMO IMPERIALISMO NON SI FERMA CON LE PAROLE!!
Attentato a Gerusalemme: auto sui passanti. Le immagini dei primi soccorsi!
Un morto e diversi feriti. L'attentatore, un palestinese TERRORISTA, STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMICO TERRORISTA, MUSULMANO TERRORISTA. è stato ucciso - YouTube /CorriereTv Alcuni passanti sono stati travolti a Gerusalemme est, da un'automobile guidata da un palestinese TERRORISTA. Una persona è morta, almeno 13 i feriti, alcuni dei quali sono in gravi condizioni. L'attentatore è stato ucciso dagli agenti di sicurezza. Hamas avrebbe rivendicato l'attacco. Due settimane fa, sempre a Gerusalemme, un attacco analogo, nel quale ha perso la vita una bimba di tre mesi, ANCHE IN QUESTO CASO IL TERRORISTA palestinese TERRORISTA è STATO UCCISO, MA, QUESTO HA PRODOTTO SASSAIOLE: E scontri a Gerusalemme
Le violenze tra manifestanti e polizia israeliana dopo la morte del presunto responsabile E del ferimento di un estremista - agr - Corriere TV
(Agr) Ancora fortissime tensioni a Gerusalemme: scontri tra, manifestanti palestinesi e polizia israeliana sono scoppiati nel quartiere di Abu Tor, dopo l'uccisione da parte degli agenti di Moatez Higazi, il presunto responsabile di una sparatoria avvenuta mercoledì sera, nel quale è rimasto gravemente ferito un attivista israeliano di estrema destra, il rabbino nazionalista Yehuda Glick. Giovani a volto coperto e agenti in tenuta antisommossa si sono fronteggiati per le strade della città. 30 ottobre 2014
===========
========
Voci dal vicino Oriente, Gli 'Schindler' dell'STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM che salvano i cristiani. I sunniti moderati che rischiano la vita per proteggere le minoranze - di Antonio Ferrari - agr - Corriere TV http://video.corriere.it/gli-schindler-STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM-che-salvano-cristiani/ad5cb8e0-31a4-11e4-a94c-7f68b8e9ffdd
MA: "Voci dal vicino Oriente" 150 milioni di cristiani in pericolo DI VITA E DI ESTINZIONE! 27 ottobre 2014
======
SATANISTI CIA 666 NWO, CANNIBALI, HANNO DISTRUTTO QUESTO MIO SITO: PER NASCONDERE LE PROVE DEI LORO DELITTI! democrazia estinta perchè camuffata, democraziaestinta.blogspot.com/
democrazia estinta perchè camuffata. "Più sono grandi le tenebre, è più sono invisibili: l'oligarchia delle banche Centrali, ha trasformato i nostri politici in TRADITORI ... democrazia estinta perchè camuffata: morire in silenzio, non piangere!
democraziaestinta.blogspot.com/.../morire-in-silenzio-non-piangere.html
26 mar 2014 ... Rothschild IMF Spa -- troia quella Troika di tua madre la lupa! i tuoi escrementi sono più fortunati di te perché non scenderanno con te ALL'INFERNO...
democrazia estinta perchè camuffata - influenza - Teads Labs it.labs.teads.tv/top-blogs/.../
democraziaestinta.blogspot.com-4zYC
23 ott 2014 ... democrazia estinta perchè camuffata e un sito indicizzato su Teads. Questa pagina propone una sintesi delle informazioni a proposito ...
Obama e la democrazia estinta | Vivere viaggiando, Tripluca.com
www.tripluca.com/riflessioni/obama-e-la-democrazia-estinta/
4 giu 2008 ... La teoria é la seguente: la democrazia americana non esiste più. Ecco i segni: Nel 2000 i repubblicani rubano le elezioni. Nel 2004, dopo una ...
Democrazia estinta perchè camuffata: vaffanculo ONU | Lehman ...
https://www.bloglovin.com/blog/post/8350005/3356171285
?
Democrazia estinta perchè camuffata: vaffanculo ONU, an other post from the blog Lehman Brothers - Google Blog Search on Bloglovin.
Immagini relative a DEMOCRAZIAESTINTA
democrazia estinta perchè camuffata: meccanismo permanente di stabilità. democraziaestinta.blogspot.com. +1. Comment. #STABILITÀ · lorenzojhwh.
=============
SORRY SATANA BUSH322 KERRY, NWO FMI, NON SONO IO, è IL MIO SITO CHE, SI STA VENDICANDO!
<b>"Più sono grandi le tenebre, è più sono invisibili: l'oligarchia delle banche Centrali, ha trasformato i nostri politici in marionette!"<br>Ribelliamoci al teatrino della politica! NON DOBBIAMO VOTARE FINCHÈ NON CI FARANNO SAPERE DEL SIGNORAGGIO! </b> democrazia estinta perchè camuffata
http://democraziaestinta.blogspot.com/
    democrazia estinta perchè camuffata www.rankdirection.com/democraziaestinta.blogspot.com  
    democrazia estinta perchè camuffata occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia ...
    occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim, democrazia estinta perchè camuffata: hundreds human sacrifice
    democraziaestinta.blogspot.it/2013/07/hundreds-human-sacrifice.html   Cache
    satana 187AUDIOHOSTEM -- io non ho malattie !!! ma, certamente esse verranno tutte su te, e sui tuoi complici: in tutto il mondo, ad iniziare da quel vomito dell ...
    signoraggio internazionale: 08/18/14
    signoraggiomondiale.blogspot.it/2014_08_18_archive.html   Cache
    http://democraziaestinta.blogspot.com/2008/09/scusate-ragazzi-se-vi-abbiamo-derubato.html http://it.youtube.com/jhwhlorenzo http://signoraggio.splinder.com/
    Corpodicristo.blogspot.com | PageGlance
    www.pageglance.com/corpodicristo.blogspot.com
    democrazia estinta perchè camuffata, Ti puoi iscrivere a: http://tutelasovranit.blogspot.com/ siti istituzionali: ...
    Corpodicristo.blogspot.it - Trova altri siti
    it.similarsites.com/site/corpodicristo.blogspot.it Democraziaestinta.blogspot.it : People and Society: Pensiero-E-Azione.blogspot.it : People and Society > Religion and Spirituality: Kinguniversalmetaphysics ...
    ne vedremo delle belle! http://democraziaestinta.blogspot.com
Ho letto con i miei occhi che Beppe Grillo e Di Pietro sarebbero iscritti alla massoneria.
lorenzo scarola said... ne vedremo delle belle!
    http://democraziaestinta.blogspot.com
    Ho letto con i miei occhi che Beppe Grillo e Di Pietro sarebbero iscritti alla massoneria.
    Vi prego di verificare per me, agli elenchi del Grand Oriente.
    http://fedele.altervista.org
democrazia estinta perchè camuffata | Democraziaestinta …
www.rankdirection.com/democraziaestinta.blogspot.com
democrazia estinta perchè camuffata occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, … democrazia estinta perchè camuffata
democraziaestinta.blogspot.it
occult, power, esoteric, agenda, masonic, system, Spa, Gmos, micro-chip, Nsa, Datagate, FED, ECB, temple, banking, JHWH, sharia, dhimmi, goyim, democrazia estinta perchè camuffata: hundreds human …
democraziaestinta.blogspot.it/2013/07/hundreds-human-sacrifice.html

satana 187AUDIOHOSTEM -- io non ho malattie! ma, certamente, esse verranno tutte su te, e sui tuoi complici: in tutto il mondo, ad iniziare da quel vomito dell ...
signoraggio internazionale: 08/18/14
signoraggiomondiale.blogspot.it/2014_08_18_archive.html
http://democraziaestinta.blogspot.com/2008/09/scusate-ragazzi-se-vi-abbiamo-derubato.html
http://it.youtube.com/jhwhlorenzo http://signoraggio.splinder.com/ Corpodicristo.blogspot.com
www.pageglance.com/corpodicristo.blogspot.com
democrazia estinta perchè camuffata: Scusate ragazzi se vi ...
Ti puoi iscrivere a: http://tutelasovranit.blogspot.com/ siti istituzionali: ...
====================
MY JHWH -- E ALLORA, A ME QUANDO? Salmo 110 [1] Di Davide. Salmo.
Oracolo del Signore (Padre) al mio Signore (UNIUS REI): "Siedi alla mia destra,
finché, io ponga i tuoi nemici, a sgabello dei tuoi piedi".
[2] Lo scettro del tuo potere, stende il Signore da Sion:
"Domina in mezzo ai tuoi nemici. [3] A te il principato, nel giorno della tua potenza, tra santi splendori;
dal seno dell'aurora, come rugiada, io ti ho generato".
[4] Il Signore ha giurato, e non si pente: "Tu sei sacerdote per sempre, al modo di Melchisedek".
[5] Il Signore (GESù DI BETLEMME)è alla tua destra, annienterà i re, nel giorno della sua ira.
[6] Giudicherà i popoli: in mezzo a cadaveri, ne stritolerà la testa su vasta terra (E ALLORA, QUANDO?).
[7] Lungo il cammino si disseta al torrente, e solleva alta la testa.
====================
Pakistan, coppia di cristiani bruciati vivi.
4 novembre 2014, Una coppia di cristiani, lui il 26enne Shahzad e lei, la 24enne Shama, sono stati gettati vivi in un forno per mattoni da una folla di musulmani, provenienti da cinque villaggi a sud di Lahore (provincia del Punjab), che li accusavano di aver commesso blasfemia, per aver bruciato delle pagine del Corano.
Lo ha comunicato all'agenzia Fides l'avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill, difensore dei diritti umani, che è stato chiamato da altri cristiani e si è recato sul luogo del tragico avvenimento, il villaggio "Chak 59", nei pressi della cittadina di Kot Radha Kishan, a sud di Lahore. I due, che lavoravano in una fabbrica di argilla, sono stati sequestrati e tenuti in ostaggio per due giorni, a partire dal 2 novembre, all'interno della fabbrica. Secondo il sito online Pakistan today, che dà molto risalto alla notizia, la coppia aveva tre figli e Shama era in attesa del quarto.
Questa mattina alle ore 7 sono stati spinti nella fornace dove si cuociono i mattoni. Come spiegato a Fides dall'avvocato Gill, l'episodio incriminato, cioè la supposta blasfemia, è relativo alla recente morte del padre di Shahzad. Due giorni fa Shama, ripulendo l'abitazione del suocero, aveva preso alcuni oggetti personali, carte e fogli dell'uomo, ritenuti inservibili, facendone un piccolo rogo. Secondo un uomo musulmano che ha assistito alla scena, in quel rogo vi sarebbero state delle pagine del Corano. L'uomo ha quindi sparso la voce nei villaggi circostanti e una folla di oltre 100 persone ha preso in ostaggio i due giovani. Secondo il Pakistan Today, presto si è scatenata una massa inferocita, che sarebbe arrivata addirittura a 3-4mila persone; marito e moglie sarebbero stati picchiati selvaggiamente a  morte prima di essere gettati nel forno.
La polizia, avvisata da altri cristiani, è intervenuta constatando il decesso e arrestando, per un primo interrogatorio, 35 persone. L'avvocato Gill dice a Fides: "È una vera tragedia, è un atto barbarico e disumano. Il mondo intero deve condannare fermamente questo episodio che dimostra come sia aumentata in Pakistan l'insicurezza tra i cristiani. Basta un'accusa per essere vittime di esecuzioni extragiudiziali. Vedremo se qualcuno sarà punito per questo omicidio". Il caso più noto è senz'altro quello di Asia Bibi, la madre accusata di blasfemia e condannata a morte
=======================
Asia Bibi: «Viva per le vostre preghiere», Lucia Capuzzi, 1 gennaio 2014. Asia Bibi
    Asia Noreeen Bibi - Prigione di Sheikhupura, Pakistan, 8 dicembre 2012
http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/asia-bibi-scrive-al-papa.aspx
Dal 19 giugno 2009 Asia Bibi, pachistana cristiana cattolica, madre di cinque figli e sposa, è nel carcere di Multan, in Pakistan, con l'accusa di blasfemia. L'11 novembre 2010 le è stata comminata la condanna a morte, poi sospesa per il processo di appello, rinviato varie volte, l'ultima a metà marzo 2014. Il 16 ottobre l'Alta Corte di Lahore, tribunale di secondo grado, ha confermato la sentenza di condanna a morte. Ora le speranze sono rivolte alla Corte Suprema, presso la quale i suoi avvocati hanno presentato l'ennesimo ricorso.
Nessuno sa se e quando finirà l'incubo giudiziario di questa donna divenuta simbolo, suo malgrado, dell'arbitrarietà con cui viene utilizzata la legge antiblasfemia per reprimere le minoranze.
Asia e chi per lei si batte, però, non rinunciano alla speranza. Il 6 marzo 2013, Avvenire ha consegnato all'ambasciatrice pachistana a Roma, Tehmina Janjua, oltre 31mila firme dei lettori che hanno voluto raccogliere l'appello della mamma cattolica al premier Zardari – pubblicato dal quotidiano l'8 dicembre 2012 – per farla tornare dai suoi cari.
Il 1 gennaio 2014 è stata resa nota una sua lettera inviata a Papa Francesco, in cui la donna esprime riconoscenza a tutta la comunità cristiana che ha pregato per lei. "Sono molto grata a tutte le Chiese che stanno pregando per me e si battono per la mia libertà. Non so quanto potrò andare ancora avanti. Se sono ancora viva è grazie alla forza che le vostre preghiere mi danno".  Anche le ong del Pakistan hanno alzato forte la loro voce per Asia Bibi.
© riproduzione riservata
Asia Bibi
    Oltre 230mila firme per Asia Bibi
    31 ottobre 2014
    Asia Bibi scrive a Papa Francesco: prega per me
    25 ottobre 2014
    Asia Bibi, veglia di preghiera a Madrid
    21 ottobre 2014
    Pakistan, Chiesa in preghiera per Asia Bibi
    21 ottobre 2014
    «Asia Bibi condannata, ma la speranza vive»
    17 ottobre 2014
    Asia Bibi, quella vita esemplare
    Fulvio Scaglione 17 ottobre 2014
    Asia Bibi, un'altra condanna a morte
    16 ottobre 2014
    «Ecco perché Asia Bibi deve essere assolta»
    Paolo Affatato 16 ottobre 2014
    Asia Bibi, udienza di appello rinviata a ottobre
    9 settembre 2014
    Nuova udienza per Asia Bibi, al via l'appello
    8 settembre 2014
    «Strategia del dialogo per salvare Asia Bibi»
    Lucia Capuzzi 21 luglio 2014
    «Il processo ad Asia Bibi ostacolato dall'alto»
    5 giugno 2014
    Asia Bibi, "svanisce" processo di appello
    27 maggio 2014
    Asia Bibi, nuova udienza il 26 marzo
    24 marzo 2014
    Per Asia Bibi udienza rinviata
    17 marzo 2014
    Per Asia Bibi l'ora della verità
    Fulvio Scaglione 17 marzo 2014
    Asia Bibi, al via il processo d'appello
    15 marzo 2014
    Asia Bibi, nuova «farsa»: salta l'appello
    Stefano Vecchia 27 febbraio 2014
    Asia Bibi scrive al Papa: fiducia nel progetto che Dio ha per me
    Asia Bibi - dal carcere di Multan 1 gennaio 2014
    Persecuzione nel silenzio della politica «Così il diritto produce l'intolleranza»
    Stefano Vecchia 27 luglio 2013
    Bhatti: «Una ingiustizia terribile»
    Stefano Vecchia 27 luglio 2013
    Asia Bibi, da 1.500 giorni cancellata dal mondo
    Stefano Vecchia 27 luglio 2013
    Asia Bibi, quattro anni dopo in un carcere più lontano
    Stefano Vecchia 19 giugno 2013
    Asia Bibi: «L'unico dono dell'isolamento: ho imparato a leggere. E ho la Bibbia»
    Michela Coricelli 19 giugno 2013
    ?Continua la raccolta di firme per Asia Bibi
    26 marzo 2013
    Il mondo preme sul Pakistan
    Stefano Vecchia 12 dicembre 2012
    «È in prigione per la sua fede Il mondo non dimentichi»
    Michela Coricelli 8 dicembre 2012
    Scrivo da una cella senza finestre
    Asia Noreeen Bibi - Prigione di Sheikhupura, Pakistan, 8 dicembre 2012
==========================
CRISTIANI PERSEGUITATI http://www.avvenire.it/Dossier/Cristianofobia/Pagine/default.aspx
La libertà religiosa in molte parti del mondo è a rischio. In questo dossier nella colonna di sinistra le testimonianze delle persecuzioni contro i cristiani e nella colonna di destra un approfondimento sulla situazione in Iraq e in altri Paesi del Medio Oriente dove il sedicente "Califfato" STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMico marchia con una N come Nazareni le case dei cristiani, costretti a fuggire in massa.
marchio della vergogna sulle case dei cristiani a Mosul: N come Nazareno, cioè appunto cristiano. Un marchio della vergogna non per chi lo subisce ma per gli jihadisti che lo impongono.
La lettera N da marchio d'infamia simbolo di una battaglia di libertà religiosa.
Cronache e Storie
La libertà religiosa è l'esame di civiltà
Cristiani arsi vivi, 44 arresti in Pakistan
05/11/2014
Cristiani i più perseguitati nel mondo
04/11/2014
Asia Bibi scrive a Papa Francesco: prega per me
25/10/2014
Cristiano sposa musulmana: arrestato
23/10/2014
tutti gli articoli
Il marchio della vergogna
L'emorragia in Iraq: erano 600mila nel 1990
Poi, con il lungo conflitto, sono rimasti in 250mila
=============
CON SADDAM, I CRISTIANI ERANO 1,200.000. [[ QUESTA è LA VERA INFORMAZIONE! ]]
L'emorragia in Iraq: erano 600mila nel 1990
Poi, con il lungo conflitto, sono rimasti in 250mila
21 ottobre 2014
Fino al 1990, anno della Prima Guerra del Golfo, i cristiani in Iraq erano circa 600.000, il 3,2 per cento della popolazione, stimata in 18 milioni.
Con gli anni dell'embargo (1990-2003) inizia il calo: sono circa 554.000 nel 2003, così ripartiti:
370.000 caldei
100.000 siriaci cattolici e ortodossi
50.000 assiri
20.000 armeni
10.000 protestanti
4.000 latini
Nel 2003, con l'occupazione dell'Iraq e l'inizio degli attentati contro chiese e clero, si accelerano l'esodo verso Nord e l'emigrazione all'estero.
Nel 2010 i cristiani sono stimati attorno ai 400.000
Con l'occupazione di Mosul e di parte della Piana di Ninive, la presenza cristiana è a rischio estinzione.
Oggi i cristiani sono stimati attorno ai 250.000, meno dell'1 per cento della popolazione.
http://www.avvenire.it/Dossier/Cristianofobia/Ilmarchiodellavergogna/Pagine/Lemorragia-in-Iraq-erano-600mila-nel-1990-Poi-con-il-lungo-conflitto-sono.aspx
===============================
Cristiani arsi vivi, TUTTE LE MENZOGNE DEL premier PAKISTANO: «Faremo giustizia» PERCHé LA SHARIAH è LA MADRE DI OGNI INGUSTIZIA! 5 novembre 2014. Mosul, chiesa di Sant'Efrem "a rischio moschea"
RAPPORTO I cristiani i più perseguitati al mondo: La coppia uccisa in una foto tratta da christiansinpakistan.com
"Nessuna pietà" per i colpevoli del crimine contro la coppia di cristiani bruciati vivi da una folla in un villaggio nei pressi di Kot Radha Kishan, nel Punjab. È quanto ha assicurato il primo ministro pakistano, Nawaz Sharif, che ha condannato la morte dei due cristiani definendolo "un crimine inaccettabile".
"Uno Stato responsabile non può tollerare che resti impunito un linciaggio pubblico". "Ho dato indicazione al capo del governo provinciale del Punjab a non mostrare alcuna pietà - ha aggiunto Sharif - La legge deve fare il suo corso e punire chi è responsabile di questo atto". Il primo ministro ha quindi sottolineato che il governo ha il dovere di "proteggere le minoranze del paese da violenza e ingiustizia" e promuovere "l'armonia tra le varie religioni".
«Erano sequestrati per debiti». Secondo la ricostruzione fornita dai parenti, i due giovani - Shehzad Masih di 26 anni e Shama Bibi di 24, incinta di 4 mesi e madre di tre figli - sono stati tenuti in ostaggio, per il timore che scappassero senza ripagare i debiti, nella fabbrica di mattoni per cui lavoravano in un villaggio a circa 60 km da Lahore.
Arrestate 44 persone. La polizia pachistana ha arrestato martedì 44 sospetti. Lo riporta Express News. Oltre 460 persone sono state denunciate per aver partecipato al linciaggio. Il governatore del Punjab, Shahbaz Sharif (fratello del premier Nawaz) ha deciso di formare una commissione di inchiesta per accelerare le indagini. Ha inoltre rafforzato la sicurezza nei quartieri dove vive la minoranza cristiana molto spesso perseguitata nel Paese musulmano. Anche l'opposizione del Partito popolare pachistano (Ppp), il partito della famiglia Bhutto, ha condannato l'orrendo crimine e chiesto di fare luce su quanto avvenuto.
Gli Ulema: polizia negligente. Il Consiglio degli Ulema del Pakistan, i leader religiosi STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMici, chiede un'inchiesta imparziale sul caso. Un comunicato ufficiale del presidente Muhammad Tahis Ashrafi condanna la violenza esprimendo "profondo dolore per l'incidente" ma anche sottolienando che "non sarebbe avvenuto se la polizia locale non avesse mostrato negligenza". Nel mirino il comportamento degli agenti che secondo gli ulema avrebbe dovuto arrestate i due coniugi dopo la denuncia dei residenti o proteggerli nel caso in cui non fossero stati colpevoli. Il Consiglio degli Ulema ha deciso di costituire un comitato composto da studiosi provenienti da tutte le scuole di pensioero STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMiche per "identificare i fattori reali dietro questo avvenimento".
Cristiani in piazza: l'Onu intervenga. C'è molta preoccupazione tra i cristiiani del Pakistan che oggi scenderanno in piazza a Lahore per manifestare il loro sdegno e chiedere giustizia e rispetto della legalità. In piazza numerose organizzazioni cristiane e gruppi della società civile insieme a cittadini musulmani. "Chiederemo anche un intervento dell'Onu - spiega padre James Channan, domenicano, diretto del "Peace center" di Lahore, centro studi impegnato nel dialogo interreligioso - Per un eseme obiettivo sulla legge di blasfemia, sulla sua strumentalizzazione e sulle sue conseguenze, urge una analisi attenta e neutrale. Chiediamo che una apposita commissione venga in Pakistan. Se questa legge non sarà fermata e corretta vi saranno altri incidenti e tragedie come questa.
Padre Channan si dice  convinto che la coppia non avesse commesso blasfemia. "E anche se fosse accertata l'accusa esistono procedure da rispettare - spiega il domenicano - non si può consentire un linciaggio o una esecuzione di massa da parte di quanti credono di essere al di sopra della legge". A preoccupare è soprattutto il fatto che per episodi di violenza simili avvenuti in passato - a Gojra, a Shantinagar e in altri luoghi - nessuno dei colpevoli è stato punito. "L'impunità alimenta la violenza, chiediamo alla commissione speciale creata dal governo del Punjab presenti un rapporto rapidamente e ci sia una punizione esemplare". 
La condanna del ministro Gentiloni. Ferma condanna del ministro degli esteri Paolo Gentiloni l'efferata uccisione di due cristiani bruciati vivi in Pakistan. "Un atto vergognoso che solleva profonda indignazione" ha detto il ministro che esorta il Governo del Pakistan a fare tutto il possibile per assicurare immediatamente i colpevoli alla giustizia. "Quanto è avvenuto in Pakistan è l'ennesima inammissibile aggressione contro credenti cristiani, colpevoli solo della loro fede. Ora confidiamo nella giusta e pronta reazione della Giustizia pakistana". "L'Italia continuerà ad essere in prima linea in tutti consessi internazionali in difesa della libertà di religione e nel contrasto a ogni forma di discriminazione religiosa" ha concluso il titolare della Farnesina.
© riproduzione riservata: http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/pakistan-proteste-dopo-morte-cristiani.aspx.
===================
L'oscenità in classe diventa rissa ideologica. http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Loscenit%20in%20classe%20si%20trasforma%20in%20rissa%20ideologica.aspx
Luca Liverani. 29 aprile 2014. La rissa tra opposti estre­mismi alza il polverone sul libro di Melania Maz­zucco letto al liceo Giulio Ce­sare di Roma. E nello scambio di insulti – gli striscioni omofo­bi di Forza nuova, le reazioni di associazioni studentesche e di sinistra contro «oscurantismi, roghi di libri e gerarchie vatica­ne » – rischia di sparire lo scan­dalo di un romanzo - con de­scrizioni esplicite di rapporti sessuali tra gay - imposto a mi­norenni, come denunciato da due associazioni. La preside della scuola difende la scelta: «Un romanzo adatto all'età de­gli alunni». «Diffondere mate­riale porno – sostiene invece il Moige – è inammissibile e vio­la il patto di corresponsabilità tra genitori e scuola».
Micaela Ricciardi, preside del liceo classico, sostiene la scel­ta di far leggere in due quinte ginnasio, a ragazzi tra i 14 e i 15 anni, il romanzo 'Sei come sei', storia di due gay che hanno u­na figlia da un utero affittato al­l'estero, che contiene anche de­scrizioni sessuali dettagliate. «Non c'entra nulla l'Ufficio na­zionale antidiscriminazioni razziali (Unar)», dichiara al­l'Ansa la preside. «Parlarne ser­ve a ridurre i rischi di omofobia e violenza tra i ragazzi. È edu­cazione ». Sul romanzo è stata chiesta «una prova scritta». Nel tema ci sarebbe anche la frase attribuita a papa France­sco: «Chi so­no io per giu­dicare un gay». Versio­ne riveduta e corretta di quanto di­chiarato il 30 luglio: «Se u­na persona è gay e cerca il Signore e ha buo­na volontà, ma chi sono io per giudicarla?».
Impossibile sapere di più dalla preside, né di persona né per telefono: per  Avvenire
è stata «impegnatissima» per tutto il giorno. La scelta del libro, fatta senza consultare le famiglie, ha creato sconcerto. E la denun­cia dell'as­sociazione  Giuristi per la vita e Pro Vita Onlus per due professori di lettere che ipotiz­za i reati di pubblica­zioni osce­ne e corruzione di minori. Per Maria Rita Munizzi del Moige «sui temi sensibili come sesso e affettività vanno condivisi ap­procci e metodi, e solo su e­splicito consenso». Il vice pre­sidente dell'Associazione na­zionale presidi Mario Rusconi invita i docenti «a essere molto cauti sulla sfera dell'educazio­ne morale data dalle famiglie. Prima di fare scelte del genere bisognerebbe parlarne con i genitori».
La scrittrice Melania Mazzucco definisce «del tutto pretestuosa l'accusa di osce­nità, il romanzo parla solo di fa­miglia e d'amore». Ieri mattina poi è scattata la strumentalizzazione di Forza Nuova e Rotta di collisione: le organizzazioni di estrema de­stra hanno manifestato davan­ti al liceo con fumogeni gialli, croci celtiche e striscioni deli­ranti: «Maschi selvatici, non checche isteriche». La provo­cazione perfetta per dare il 'La' al coro filo-gay. «Chi voleva proibire un libro contro l'o­mofobia è uscito sconfitto», at­tacca il presidente della regio­ne Lazio Nicola Zingaretti. Il sindaco di Roma Ignazio Mari­no dice no alle «frasi omofobe», ma anche che «si deve insiste­re sulla diffusione di una cul­tura, a partire dalla scuola, che riconosca la parità di diritti di tutti». Gli studenti di sinistra dell'Uds mettono nello stesso 'girone degli omofobi' «i grup­pi neonazisti», «i vertici della Chiesa cattolica» e il ministro dell'Istruzione Stefania Gian­nini, rea di avere «vietato la dif­fusione degli opuscoli dell'U­nar 'Educare alla diversità'». In linea anche la Federazione de­gli studenti: «L'omofobia oscu­ra il cervello di molti, a causa di divergenze di natura religiosa e ideologica» © riproduzione riservata
=========================
Al «Giulio Cesare» occasione educativa sprecata. Nicoletta Martinelli. 2 maggio 2014. «Sarebbe meglio lasciare da parte il protagonismo basato sulla trasgressione, per impostare con i ragazzi un lavoro serio, improntato a una progressiva e meditata informazione sul corpo, la sessualità, l'eros e l'amore». Alessandra Graziottin – quel che più diverso c'è da un'oscurantista omofoba e bigotta – critica, e anche duramente, la strategia degli insegnanti del Giulio Cesare. Che hanno imposto alle matricole un percorso formativo attraverso la lettura di testi diversi, uno dei quali ha attirato sui docenti gli strali dell'associazione Giuristi per la Vita e dell'associazione Pro Vita Onlus, che hanno denunciato i professori per diffusione di materiale osceno.
Non è un'azione ragionata – e neppure ragionevole – infliggere a un quattordicenne testi espliciti sul sesso. Omosessuale o etero. E poco importa – come ha sostenuto l'autrice del testo sotto accusa, Melania Mazzucco – che su internet i ragazzi possano, e sappiano, trovare di tutto. «Conoscono tutto e non capiscono niente. Vivono una promiscuità esagerata ma senza sapere nulla dei fondamentali. L'educazione alla sessualità e alla diversità sono un'altra cosa. Leggere in classe brani trasgressivi senza prima aver dato ai ragazzi gli strumenti per comprenderli – prosegue Graziottin, direttore del centro di ginecologia San Raffele-Resnati, a Milano – equivale a consegnare loro una Ferrari senza le doverose istruzioni su come si usa il freno. Senza spiegare che cos'è un semaforo, uno stop, una precedenza».
La ginecologa racconta la sua esperienza decennale di incontri sulla sessualità nelle scuole, «sempre coinvolgendo i genitori. Quel che il giorno dopo avrei presentato in classe, lo facevo vedere e ascoltare alle famiglie. Prima di tutto per ottenere un consenso veramente informato e consapevole, ma soprattutto perché riconoscevo a quelle mamme e a quei papà un ruolo educativo cardinale, e volevo che fosse possibile per loro riprendere il discorso con i figli, a casa. Consegnavo ai genitori gli strumenti per un'autorevolezza completa, perché potessero rinforzare e integrare quel che era stato detto in classe».
Di tutto questo gli insegnanti del Giulio Cesare, con i quali si è schierata a spada tratta il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, se ne sono fatti un baffo. Poco importa al ministro, che confessa di non aver letto il libro ma si dice convinta – in un'intervista su Repubblica – che quei docenti abbiano agito «in modo assolutamente corretto» mettendo in campo un lavoro «approfondito e serio».
«Il rapporto tra compito educativo dei genitori e missione degli istituti scolastici – sostiene Alberto Gambino, direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell'Università Europea di Roma – si regge su un rapporto fiduciario delicato e condiviso, che richiede la compartecipazione delle famiglie ogniqualvolta verta su contenuti pregni di valenze morali, fondamentali nella definizione della personalità degli studenti».
Diritti dei genitori, diritti degli insegnanti. E i diritti dei ragazzi a veder rispettato il proprio personale tempo di crescita? A 14 anni ci sono intensità di maturazione diverse, sempre che di maturazione a quell'età si possa parlare. «Viene da chiedersi, a questo punto, quali siano le minoranze da non discriminare»: da educatrice qual è, impegnata da sempre con i ragazzi, suor Roberta Vinerba va al cuore della questione. «Un conto – spiega – è sapere che i ragazzi cercano e trovano su internet materiale di ogni genere. Un altro è che sia un professore a mettergli davanti una scena esplicita di sesso». Perché un docente dovrebbe mirare in alto, optare per una cultura del bello e del buono – da non confondersi con lo zuccheroso e il gradevole –  capace di stimolare la crescita interiore. «Se il docente si allinea alle situazioni che i ragazzi vivono tra pari – continua suor Vinerba – è perdente. Deve essere mantenuta l'asimmetria del rapporto tra insegnanti e studenti, senza ammiccamenti. C'è un tipo di linguaggio che come scuola non è opportuno passare ai ragazzi perché l'ambito educativo deve sempre distinguersi dall'ambito dei pari». La scuola, quindi, ha il dovere di proporre una parola differente, altra e alta: è una sua precisa responsabilità.
Secondo la psicoterapeuta Maria Rita Parsi «la prima precauzione è formare i formatori, genitori, educatori e operatori della comunicazione di massa. La lettura può educare alla sessualità ma l'approccio con il libro della Mazzucco doveva essere diverso. È l'ennesima opportunità educativa che va sprecata».
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/sessualita-al-giulio-cesare-occasione-sprecata.aspx
=====================
Strategia Lgbt, l'Age ribadisce: diritto di educare. Paolo Ferrario. 21 maggio 2014. Informarsi, mobilitarsi, sensibilizzare. In prima linea per contrastare la diffu­sione nelle scuole della "cultura del gender", l'Associazione italiana genitori (A­ge), ha voluto dedicare alla questione un corposo dossier, che sarà pubblicato sul numero in uscita di
Agestampa, il bime­strale inviato a tutti i soci. «Vogliamo dare alle famiglie un'informazione a 360 gradi su una problematica che ci sta molto a cuo­re e che tocca da vicino il diritto-dovere dei genitori di essere i primi educatori dei pro­pri figli», commenta il presidente dell'A­ge, Fabrizio Azzolini, presentando l'inizia­tiva di informazione.
Nei mesi scorsi, co­me forma di protesta contro il dilagare nel­le scuole di iniziative pro-gender, l'Age ha proposto il "ritiro" dei figli per un giorno al mese. Non un giorno di vacanza extra, ma un «gesto forte» per ribadire il diritto di e­ducare troppo spesso calpestato. In sedici pagine, il dossier ripercorre gli ul­timi mesi di accese polemiche (nelle scuo­le ma anche nelle aule parlamentari), av­viate sul finire dello scorso anno quando cominciarono a circolare, prima su Inter­net e poi nelle classi, gli ormai "famosi" o­puscoli dell'Istituto A.T. Beck "Educare al­la diversità a scuola", commissionati (e pa­gati con 24.200 euro) dall'Unar, l'Ufficio anti-discriminazioni razziali della Presi­denza del Consiglio dei ministri. Da qui e dalla pretesa di «instillare» (così è scritto ne­gli opuscoli), l'ideologia del gender nelle menti degli studenti, prende le mosse lo speciale di Agestampa, significativamen­te intitolato "Libertà di rieducazione". Un preoccupato gioco di parole per rappre­sentare la distanza tra la Costituzione e la Strategia Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) messa in campo dall'Unar e che per l'Age è «fuorilegge». «L'articolo 30 della Costituzione – ricorda il presidente Azzolini – afferma il dovere e diritto dei genitori a mantenere, istruire ed educare i figli. Noi partiamo da qui per di­re che, con la Strategia e le azioni che ne sono seguite, questo diritto è stato calpe-
stato e che, dietro il giusto obiettivo di con­trastare ogni forma di discriminazione nel­le scuole, si è fatto entrare nelle classi ciò che con questa finalità non c'entra nulla». Nello speciale, l'Age denuncia anche il fat­to che «la strategia Lgbt si sta imponendo in Italia e in Europa in un modo sempre più subdolo, mascherandosi dietro la difesa e la tutela di una minoranza, per rieducare i cittadini all'ideologia del gender a scuo­la, sui mass media, nelle scelte di ammi­nistrazioni nazionali e locali, italiane ed europee, muovendo ingenti risorse pub­bliche». E tutto questo, ricorda l'Associazione dei genitori, «ignorando i risultati delle ricer­che scientifiche, la riflessione filosofica, i dati sociologici, le opinioni diverse pre­senti anche tra le persone omosessuali». Tutti omologati, insomma, dietro il "pen­siero unico" propagandato dalle potenti e rumorose lobby Lgbt, che sono riuscite persino, denunciano i genitori dell'Age, a «scavalcare il diritto nazionale e interna­zionale». Un accerchiamento (delle famiglie, delle scuole, degli studenti e degli insegnanti), che «arriva a creare un nuovo linguaggio e a vietare quello che non si uniforma al nuo­vo vocabolario. Con attacchi diretti anche alla libertà di religione, tacendo strumen­talmente lo stile evangelico dell'acco­glienza di molte diocesi, movimenti, grup­pi, parrocchie». A questo punto, si legge in una nota del­l'associazione, «restare indifferenti non è possibile». È necessario, invece, «infor­marsi per capire che è in corso una rivo­luzione antropologia, dove la posta in gio­co è la negazione dell'umanità da parte dell'uomo».
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Strategia%20Lgbt%20lAge%20ribadisce%20diritto%20di%20educare.aspx
=========================
Le nuove linee guida: Giannini: basta gender, a scuola: http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/basta-gender-a-scuola.aspx
Paolo Ferrario, 5 giugno 2014. Mai più casi come quello del Liceo classico "Giulio Cesare" di Roma (dove ai ginnasiali di 15 anni è stato fatto leggere un romanzo i cui contenuti sono stati giudicati «inopportuni» e «sconvenienti» dalla Presidenza del Senato, che ha impedito fossero inseriti stralci del testo in un'interrogazione) o come quello del Liceo ginnasio "Muratori" di Modena, dove è stata organizzata una conferenza del transessuale Luxuria, senza prevedere il contraddittorio e, soprattutto, senza avvertire i genitori degli studenti, che infatti hanno molto protestato.
Proprio per evitare il ripetersi di situazioni simili, conseguenza dell'applicazione, nelle scuole, della "Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere", predisposta dall'Unar (Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali) in collaborazione con 29 associazioni Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali), entro settembre il Ministero dell'Istruzione emanerà delle nuove Linee guida (che aggiorneranno quelle a suo tempo predisposte dal ministro Fioroni) a cui le istituzioni scolastiche dovranno attenersi nella programmazione di iniziative per il contrasto del bullismo e del cyberbullismo.
L'annuncio è stato dato dal ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, rispondendo, ieri pomeriggio alla Camera, a un question time del deputato di Fratelli d'Italia, Fabio Rampelli.
Confermando la «totale estraneità» del Miur alla redazione e diffusione nelle scuole degli opuscoli dell'Unar "Educare alla diversità a scuola", commissionati all'Istituto A.T. Beck, (l'intera Strategia è costata 300mila euro), Giannini ha ribadito che «il Ministero proseguirà i progetti contro ogni forma di discriminazione nelle scuole», sottolineando che, nella predisposizione delle iniziative, sarà prioritario il coinvolgimento delle associazioni dei genitori. Anche i contenuti delle nuove Linee guida in vigore da settembre, saranno stabiliti attraverso il confronto diretto e costante con i genitori. Che, invece, erano stati completamente esclusi dalla Strategia dell'Unar.
«Il tavolo naturale del confronto dovrebbe essere quello del Fonags», dice Roberto Gontero, presidente dell'Agesc (Associazione genitori scuole cattoliche) e coordinatore del Forum delle associazioni dei genitori della scuola.
«Proprio nell'incontro che abbiamo avuto a maggio – ricorda Gontero – avevamo chiesto al Ministro di riscrivere le Linee guida, perché riteniamo irrealistico che entrino nelle classi dei nostri figli contenuti che non hanno ricevuto il preventivo consenso dei genitori. Il Ministro ha recepito queste nostre preoccupazioni e di questo siamo certamente soddisfatti». Un plauso all'iniziativa di Giannini arriva anche dal presidente dell'Age (Associazione genitori), Fabrizio Azzolini, che chiede l'introduzione di specifici «protocolli per l'affettività» studiati attraverso «l'ascolto diretto delle famiglie». Per protestare contro la diffusione nelle scuole di iniziative tese a propagandare l'ideologia del gender, l'Associazione aveva lanciato ai genitori la proposta di una Giornata di ritiro dei figli dalla scuola. Un giorno al mese per ribadire che «i genitori sono i primi educatori dei figli».
«Quella del Ministro – conclude Azzolini – mi sembra una proposta di buon senso che fa definitivamente cadere tutte le azioni di chi, senza nemmeno coinvolgere i genitori, voleva contrabbandare nelle scuole ciò che nulla aveva a che fare con il doveroso contrasto a ogni forma di discriminazione».
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/basta-gender-a-scuola.aspx
===============
Zecchi: «Vigilare sui figli Il gender è la nuova dittatura» Lucia Bellaspiga, 28 marzo 2014, Si dice «d'accordissimo» che l'educazione comprenda anche il tema dell'omosessualità e che nessuna discriminazione sia accettabile, soprattutto a scuola, «ma il trasformare questa convinzione in una battaglia politica è mistificatorio è violento nei confronti dei bambini. Occorre reagire, là dove è possibile bisogna creare argini di confronto pacifico». Tra i genitori sconcertati dalle linee guida dell'Unar (i tre ormai famigerati volumi dedicati alle scuole elementari, medie e superiori, poi ritirati dal web) e dall'ideologia del gender imposta come indottrinamento fin dalla tenera età, c'è Stefano Zecchi, ordinario di Filosofia alla Statale di Milano e scrittore, ma anche padre di un bimbo di 10 anni.
Fiabe gay alle materne, problemini di aritmetica con personaggi omosessuali alle elementari, narrativa e film transgender alle superiori, la parole padre e madre cancellate dai moduli... Come si arriva a questo? A chi giova?
Ci sono due livelli di ragionamento. Il primo è culturale filosofico, il secondo più pedagogico. Oggi in politica c'è una forte difficoltà a dare un senso culturale alle proprie differenziazioni, così il laicismo proprio della sinistra ha trasportato il suo armamentario ideologico nel tema dell'abolizione dei generi. Dire che i generi non sono più maschio e femmina ma addirittura 56 tipi diversi diventa la battaglia per un'identità politica. Come prima credevano sinceramente che il comunismo salvasse il genere umano e si riconoscevano nella moralità ineccepibile, così oggi sostengono che il gender salva dall'abbrutimento. Ma così la politica diventa biologismo, selezione della specie, darwinismo deteriore. Basta leggere i loro testi.
E sul piano pedagogico? La scuola è particolarmente nel mirino di queste folli ideologie.
È giusto che l'educazione comprenda anche l'omosessualità e soprattutto il rispetto delle differenze, ma senza portare il tema sotto le bandiere mistificatorie che vedo oggi. Una cosa è il dato biologico, altro è la sovrastruttura culturale: un giorno arriveremo a difendere il pedofilo, in fondo è un uomo che persegue una sua preferenza sessuale, e addirittura l'incesto...
La libertà di educazione per i propri figli è un principio costituzionale. Eppure oggi è minato da una "educazione di Stato" che gli ideologi del gender vorrebbero imporre.
È chiaro che più si sa e meglio è, è persino banale dirlo, ma chi deve sapere? I docenti. Devono essere formati bene per prevenire ogni forma di bullismo, che crea vere tragedie personali, e fare mediazione tra le sensibilità della classe. Ma lasciate in pace i bambini: su di loro si sta esercitando un'ideologia violenta che non dovrebbe nemmeno lambirli. D'altra parte è tipico dei regimi, che come prima cosa si appropriano delle scuole: questo sta diventando un regime e infatti tutti hanno paura di reagire, anche solo dire che il padre è un uomo e la madre una donna è diventato un atto di "coraggio". Siamo al grottesco.
EppurE, alcune scuole si adeguano subito: via le fiabe perché il principe ama la principessa, via anche la festa del papà (chissà perché della mamma no)...
È il frutto di una demolizione della figura del padre che arriva da lontano, dagli anni '70, quando si è cominciato a distruggere la famiglia dal "capo". Sfasciata la famiglia è chiaro che dopo puoi sfasciare anche i due diversi ruoli di padre e madre, e che oggi sia a pezzi lo dice la facilità con cui si sciolgono i matrimoni: quando si accetta una visione così "allegra" di famiglia, aperta, senza legami, tutto diventa possibile. Annientare la madre è più difficile perché è la figura biologica, anche se affitti un utero è ancora femminile, finché almeno la tecnologia non riuscirà in cose mostruose, e allora saremo di nuovo al nazismo. Ma io non credo si arriverà a tanto.
Lei è ottimista? La storia insegna che nei regimi si cade senza avvedersene.
Ormai la nostra società ha consolidato un forte individualismo, la teoria del gender non diventerà un fenomeno di massa, lascerà il tempo che trova: io non sono terrorizzato, sono disgustato, che è diverso. Tuttavia bisogna avere delle attenzioni, attrezzarsi perché i nostri figli possano crescere in una dimensione – religiosa o laica che sia – di libertà. Mia madre era maestra e per una vita ha insegnato nella scuola statale, io ho studiato e insegnato sempre nello Stato, lo stesso fa mia moglie... ma mio figlio studia in una scuola paritaria: lì ho la garanzia che cresca libero dall'arroganza degli "inappuntabili moralmente". Lo ripeto, non voglio crociate, dobbiamo creare argini di confronto pacifico e informare i docenti, ma non fare violenza sui piccoli. Chi ha autorità morale – oltre alla Chiesa anche la politica – si faccia sentire, la buona sinistra parli, dica la sua, ne abbiamo bisogno.
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/zecchi-vigilare-sui-gender-e-la-nuova-dittatura.aspx
===========================
La libertà cresce senza omologazioni. Libertà e omologazione, non rassegnarsi all'indifferenza. Giancarlo Ricci
2 aprile 2014. La logica dell'indifferenza, oggi così endemica, sembra infiltrarsi nei settori più sottili della coscienza dell'uomo contemporaneo. Il quale, probabilmente, presume di esercitare una sua piena libertà: quella appunto di attenersi all'indifferenza. E di potersi accomodare, così, in un gaudente cinismo. Che cos'è l'indifferenza se non il modo più economico, anestetico e rassicurante di convivere con l'alterità e la diversità? In realtà, l'umano non si rassegna all'indifferenza; anzi, la sua natura lo spinge a cercare la differenza, l'alterità, l'altrove.
Se oggi pare accadere il contrario è in quanto la società del cosiddetto benessere ha stravolto l'idea di libertà. Essa si è ripiegata su se stessa fino a diventare autoreferenziale ed esente da responsabilità. La tendenza all'individualismo, all'edonismo, alla creazione di una barriera protezionistica verso il prossimo hanno permesso il trionfo dell'indifferenza. Si tratta in effetti di un impoverimento, quasi di una sorta di collasso della soggettività. L'uomo contemporaneo tende a rinunciare a un'idea grande di libertà per garantirsi piccole felicità rassicuranti.
Facciamo un esempio, che fa riferimento al fascicolo – "Educare alla diversità nella scuola" – che il Dipartimento delle Pari opportunità e il Miur propongono agli insegnanti di tutte le scuole. Come Avvenire ha ampiamente riferito, troviamo domande, esercizi, questionari, risposte e suggerimenti intorno alla questione dell'omofobia e della discriminazione. Vi sono alcune domande (retoriche) tra cui questa: «Perché alcuni individui sono attratti da persone dello stesso sesso?». Risposta: «Per la stessa ragione per cui altri individui sono attratti da persone del sesso opposto» (p. 23). Sembra l'inizio di una barzelletta, purtroppo non è così. Riuscirà questa risposta a placare la feconda curiosità degli studenti? Non credo proprio. Ma non importa.
Quel che conta è che l'individuo, finalmente libero da pregiudizi, potrà ritenersi esente da ogni omofobia e discriminazione. Il nostro insegnante prosegue la lettura dello stesso fascicolo. Si ferma poi, pensoso, su un'altra frase: «L'età avanzata, la tendenza all'autoritarismo, il grado di religiosità, di ideologia conservatrice, di rigidità mentale costituiscono fattori importanti nel delineare il ritratto di un individuo omofobo» (p. 11). Il nostro si sente attanagliato da frenetici dubbi: quali di queste cinque caratteristiche potrebbe riguardarmi da vicino? Ben presto, per ciascuna delle suddette caratteristiche a rischio di omofobia, trova un rimedio.
E pensa: farò più palestra per combattere l'età avanzata, sarò più accondiscendente per smussare la tendenza all'autoritarismo, frequenterò di meno la mia parrocchia per diminuire il grado di religiosità, sarò un po' più progressista per addolcire la posizione conservatrice, rinuncerò a qualche mio principio morale per attenuare la rigidità mentale. Alla fine, non sarò più omofobo, mai più. Ma appena giunge a simile conclusione gli viene da constatare che, in effetti, non lo è mai stato. Non ha mai spinto nessuno a rinunciare alla propria differenza. E quindi? In lui a questo punto irrompe un barlume di libertà, di quella libertà che cresce sul terreno di verità calpestate: non si precipita a chiudere il fascicolo per passare, impassibile, oltre, ma si prende la libertà di parlarne ad altri, di discuterne, di confrontarsi, di sentire ulteriori pareri.
Insomma, la libertà che oggi viene proposta sembra davvero una trappola: se la eviti, sei considerato un retrivo; se invece la pratichi assiduamente, puoi compiacerti di fronte al (tuo) modo di essere un uomo illuminato, all'altezza dei tempi. Ma ti inganni. Infatti, come da sempre gli umani sanno, la libertà non è gratuità. Non è "all inclusive", tutto compreso, e già pronta all'uso. Non è un bene di consumo. Non si lascia consumare perché ogni volta esige una riconquista. La libertà è una pratica della differenza.
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/non-rassegnarsi-all-indifferenza.aspx
============================
«Decostruiamo i modelli»: il gender va in classe. Roberto Mazzoli. 21 settembre 2014, Non ha fatto in tempo a suonare la campanella d'inizio anno che alcune scuole si trovano già indirizzate in percorsi di lettura di "favole di genere" per bambini dai tre anni in su. Succede nella provincia di Pesaro dove è stato avviato il progetto "Adotta l'autore" dal titolo "Dalla parte delle bambine". «Vogliamo riflettere – scrivono i promotori – sugli stereotipi di genere ancora presenti in famiglia e a scuola, analizzare la letteratura dell'infanzia fornendo agli insegnanti strumenti utili a "decostruire" i modelli educativi di stampo discriminatorio ancora esistenti».
L'iniziativa coinvolge 400 insegnanti e quasi 10mila ragazzini e prevede una quota di 5 euro ad alunno a carico delle famiglie. Il progetto, curato dalla libreria "Le Foglie d'Oro" di Pesaro, gode del patrocinio dell'Ufficio scolastico provinciale, Regione, Provincia e vari comuni.
Ma sul percorso pesarese ci sono numerose perplessità come quella di Paolo Marchionni ed Emanuela Lulli di "Scienza&Vita" Pesaro, Fano e Urbino, secondo i quali «dietro un titolo politically correct si intravede l'idea di sdoganare l'ideologia gender». Per Angelo Crescentini, presidente provinciale della Federazione italiana scuole materne, «la realizzazione di progetti come questo deve essere confrontata con i detentori del diritto ad educare i figli, cioè i genitori». E sta già pensando ad un incontro pubblico su questi temi Franco Marini, dell'Ufficio Scuola dell'Arcidiocesi di Pesaro «perché – dice – la maggior parte dei docenti non conosce questa teoria».
Nel dibattito pesarese emerge la voce degli insegnanti come Samuele Giombi, preside del liceo "Torelli" di Fano: «La prevenzione di ogni comportamento prepotente a scuola – si domanda – passa necessariamente per l'assunzione di tesi gender?». Netta la posizione dell'A.Ge, Associazione italiana genitori. «Nel mese di luglio – sottolinea Ivana Staffolani, presidente A.Ge Marche – abbiamo deciso di approcciare l'argomento della teoria gender in Regione con una lettera, poiché essendo i progetti sull'affettività extra curricolari, debbono avere la preventiva approvazione dei genitori. L'Ufficio Scolastico delle Marche non ci ha risposto».
In un comunicato stampa alcuni sponsor dell'iniziativa tra i quali Provincia, Comune di Pesaro e Ufficio scolastico provinciale scrivono: «Il tema è stato frainteso e non ha nulla a che vedere con la filosofia gender né si propone di decostruire il maschile e femminile». La replica arriva dal settimanale interdiocesano Il Nuovo Amico: «Nessun fraintendimento, piuttosto al convegno di presentazione abbiamo ravvisato un uso frequente di concetti della "teoria gender", ad esempio nella presentazione del progetto "La scuola fa la differenza", dell'associazione "Scosse" con tanto di spot del catalogo di fiabe per "bambin*". Qui si può leggere la storia di una famiglia voluta da due mamme, con quattro bambini e tre gatti o il "Catalogo dei genitori" da cui scegliere una nuova famiglia secondo il proprio gusto».
© riproduzione riservata http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Decostruiamo%20i%20modelli%20%20E%20il%20gender%20torna%20in%20classe%20.aspx
============================
Il direttore risponde. Quei (doppi) sganassoni di parole che si cerca inutilmente di nobilitare. Marco Tarquinio. 2 maggio 2014. Caro direttore, dopo l'articolo di "Avvenire" che ha sollevato il caso sulla stampa nazionale ho voluto leggerne altri pubblicati su vari quotidiani a proposito della denuncia sporta da due associazioni per il libro di Melania Mazzucco "Sei come sei" fatto leggere agli studenti ginnasiali del liceo Giulio Cesare di Roma. Confesso che mi ha colpito il tenore minimizzante e fuorviante della maggior parte degli articoli a proposito dei contenuti controversi (fecondazione eterologa, coppie omogenitoriali etc.) oltre che, in qualche passaggio, francamente osceni ivi proposti. Tranne un giornalista della "Stampa", Tosatti, nessuno ha avuto il coraggio di riportare nella sua crudezza il brano particolarmente esplicito che descrive in termini compiaciuti il rapporto orale tra «il muscoloso ruvido stopper della squadra dell'oratorio» e «Giose». Capisco che è roba forte, ma a mio parere andrebbe rilanciato senza troppe reticenze per far capire ai buonisti e agli pseudo-miti fautori del «dialogo inclusivo» che livello di lettura è stato proposto agli studenti dei primi anni del liceo. È una questione non certo di pruderie o confessionale né tantomeno partitica (alla larga dalle tristi e misere manifestazioni di intolleranza dispiegate da certi estremisti), ma di rispetto delle elementari conoscenze delle fasi evolutive e di maturazione psico affettiva degli studenti stessi che si deve reagire con pacata fermezza a quel tipo di proposte. Forse anche i genitori più "progressisti" di adolescenti liceali, dopo la effettiva conoscenza di quanto è stato propinato, si farebbero due domande in più sull'opportunità di far leggere contenuti di quel tipo con la scusa della educazione alla diversità. Tra l'altro, oltre al rischio di una mera induzione a comportamenti imitativi di stampo omosessuale, in una età tipicamente omoaffettiva che nulla ha da spartire con l'orientamento omosessuale, quel tipo di lettura rischia di innescare vera sessuofobia piuttosto che omofobia: ragazzi potrebbero reagire davvero con schifo a certe descrizioni, confondendo i comportamenti con le persone e comunque non integrando armonicamente la gestione delle inevitabili pulsioni sessuali con la loro opportuna guida e interpretazione. Queste considerazioni, per quanto mi riguarda, vanno di pari passo con una chiara presa di distanza da manifestazioni politiche estremistiche, che risultano un boomerang facilmente utilizzabile da chi si trincera per difendersi dalla denuncia dietro al mantra del «razzismo fascista e omofobico». La natura prepartitica, preconfessionale, puramente antropologica del convincimento di una realtà dell'essere umano che è segnato dalla differenza sessuale, chiamato alla relazione e di cui la sessualità maschile e femminile in comunione stabile e fedele rappresenta la più luminosa immagine, oltre che la difesa della sacrosanta libertà educativa dei genitori sono la vera pars construens da salvaguardare e promuovere in questo momento di gendercrazia imperante.
Chiara Atzori, medico,
Caro direttore,
sono insegnante, genitore di 8 figli, nonno di 3 nipoti. Voglio farle sapere che ho apprezzato molto l'editoriale di Luciano Moia sulla vicenda della cosiddetta "educazione sessuale" al Liceo "Giulio Cesare" di Roma. Piena condivisione. Di contro, mi ha lasciato davvero di stucco l'intervista rilasciata a "Repubblica" dal ministro Giannini, la quale approva apertamente l'iniziativa dei docenti del liceo romano, pur ammettendo candidamente di non aver letto il libro in questione. Come può un ministro dell'Istruzione in modo così leggero di fronte a una questione di delicatissima rilevanza educativa? Come si può formulare un giudizio senza la conoscenza dei fatti e delle parole? Pare più una difesa "a priori", quindi ideologica. Eppure, mi verrebbe da chiedere al ministro se ai suoi figli – all'età di 14-15 anni – farebbe davvero leggere tranquillamente i particolari oggettivamente pornografici presenti nel testo utilizzato. E voglio ribadire che qui l'omofobia non c'entra proprio per nulla: poteva anche trattarsi di una scena tra eterosessuali, il problema è l'opportunità – da parte della Scuola – di proporre un testo simile a dei quindicenni. Sulla questione della sessualità oggi noi viviamo un problema drammatico, che ha già ora – ma avrà ancor più in futuro – ripercussioni antropologiche e sociali pesantissime: la scissione ormai completa tra sessualità e amore. Se il ministro dell'Istruzione non comprende questo fenomeno e le sue gravi implicazioni, se ritiene davvero che si possa educare a una sessualità matura attraverso racconti con concessioni alla pornografia, io credo che siamo davvero allo sbando totale. E ne sono molto preoccupato, per i nostri figli e i nostri nipoti.
Carlo Dionedi, insegnante
Egregio direttore,
chi scrive è un militante romano di Forza Nuova. Mi sorprende come, nell'articolo apparso on line su "Avvenire.it" in data 29 aprile sui fatti del liceo Giulio Cesare di Roma, abbiate additato come "omofobi" gli striscioni di protesta di Forza Nuova, che ha al secondo punto degli otto fondamentali che ne costituiscono la dottrina politica la tutela dell'unico modello di famiglia accettabile, quella naturale, e la promozione di politiche per la crescita demografica. Liquidare l'azione pacifica dei nostri ragazzi davanti al liceo Giulio Cesare come riconducibile a una logica di contrapposizione ideologica e di opposti estremismi è riduttivo e falso, degno di bassa propaganda da circolo Mario Mieli. Noi e i nostri militanti più giovani siamo andati lì per chiedere che nelle nostre scuole si adotti una pedagogia esaltatrice delle differenze fra maschio e femmina, nei rispettivi ruoli sociali e spirituali; chiediamo che le nostre scuole non diventino luoghi per coltivare una gioventù apolide, acefala e sessualmente confusa, a uso e consumo di un sistema consumistico. La nostra, ovviamente, non era un'aggressione omofoba (termine tra l'altro dall'incerta etimologia), ma un grido di appello alle coscienze, anche e soprattutto di quei cattolici che, talvolta, sembrano essere troppo assopiti e tolleranti verso quello che è, in tutta evidenza, un piano diabolico per estirpare definitivamente il rapporto col sacro dalla vita dei nostri giovani.
Francesco Santarelli
 
http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/quei-doppi-sganassoni-di-parole.aspx
C'è una stessa domanda che si articola dalla lettera della dottoressa Atzori a quella del professor Dionedi, entrambe ricche di profonde riflessioni. La "traduco" così: è ancora possibile in questo Paese, nel mondo mediatico e persino al Ministero dell'Istruzione, affrontare un tema per ciò che esso è, e non per ciò che si decide che debba essere? È possibile che ci si liberi dai recinti di comodo alzati da gruppi di pressione e maestrini del politicamente corretto e si entri nel merito delle questioni? La realtà del "caso Giulio Cesare" è, sfrondata delle chiacchiere inutili, molto semplice: insegnanti ginnasiali hanno assegnato a dei quindicenni di un liceo romano la lettura un libro che si segnala per il suo clima e suoi contenuti "forti", in particolare (ma non solo) un passaggio che descrive nel dettaglio un rapporto orale omosessuale maschile (su "Avvenire" pur ponendo sin da domenica scorsa il problema, cara dottoressa Atzori, abbiamo deciso di non pubblicare il testo integrale e non me ne pento). Tra questi studenti c'è chi non ci sta, lo dichiara in classe e ne subisce le conseguenze. Si muovono alcune famiglie, s'innesca una vicenda di denunce. Sul piano penale, che non mi appassiona e che non sta a me giudicare. È sul piano civile, che invece mi appassiona e mi interessa molto. Ma quasi tutti e quasi ovunque, con rare e felici eccezioni, parlano e scrivono senza fare riferimento al dato di realtà, e si concentrano su una pretesa volontà di "censura" e, manco a dirlo, su una necessaria pulsione "omofoba" in chi osa obiettare di fronte alla discutibile (e ci mancherebbe che non si potesse discuterla!) iniziativa assunta nella scuola di tutti. Luciano Moia, ieri, ha già argomentato efficacemente su quest'ultimo punto e, dunque, non ci torno su. Ma il girare al largo dal cuore della questione, il risolverla in un peana alla "libera letteratura" è ridicolo e fuorviante. Qui si parla di educazione. E di appropriatezza dei mezzi. Faccio solo un esempio, e nulla più (anche perché gli esempi potrebbero essere diversi e tutti efficaci). Ma parlare di omosessualità, se proprio di questo si voleva trattare in classe, come sobriamente toccò anche a me quasi 40 anni fa con un entusiasta e assai profondo professore, leggendo e studiando di Saffo sarebbe stato così disdicevole e "vecchio"? O affrontarla attraverso la grandezza e la sofferenza dell'altissima poesia di García Lorca? Chi è, insomma, autorizzato ad assestare dalla cattedra "sganassoni di parole" che non tutti (fortunatamente) accettano? Vengo infine a lei, signor Santarelli, e alla sua formale protesta. Posso solo confermarle che certi striscioni e slogan del suo gruppo politico sulle persone omosessuali li ho trovati e li trovo indecenti. E questo anche e soprattutto per i grandi valori ai quali si dichiara di voler fare riferimento (famiglia, vita…). Princìpi che sono sempre radicati – e tanto più per chi si considera cristiano e cattolico – in una luminosa e accogliente concezione della persona umana qualunque condizione essa viva. Considero, tanto per esser chiaro, certe parole d'ordine sinistramente irridenti di Forza Nuova solo un altro modo per assestare "sganassoni di parole". Inaccettabili. E mi creda è davvero inutile – proprio come quegli altri – provare a nobilitarli. © riproduzione riservata
=========================
Repubblica Ceca: proprietario di hotel multato per aver rifiutato clienti russi.
Il proprietario dell'Hotel Brioni nella città ceca di Ostrava è stato multato di 2270 dollari per aver rifiutato di accogliere dei cittadini russi. La notizia è stata riportata dai media locali.
Il rappresentante statale dell'ispezione del commercio ha spiegato che il proprietario dell'hotel discriminava i cittadini in base alla loro appartenenza a uno Stato piuttosto che ad un altro, e per questo è stato punito con il massimo della multa. Il suo ricorso contro la decisione del tribunale è stato respinto. Nel mese di marzo, il proprietario dell'hotel Brioni aveva appeso sulle porte il cartello con le informazioni sul divieto di soggiorno nei confronti dei cittadini russi. In questo modo, aveva voluto esprimere la sua protesta contro l'annessione della Crimea alla Russia. Il suo atto aveva provocato la condanna del pubblico.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Repubblica-Ceca-proprietario-di-hotel-multato-per-aver-rifiutato-clienti-russi-6542/

Ancora bombe su una scuola di Donetsk, uccisi due studenti. Scuola bombardata a Donetsk, 5 novembre, Scuola bombardata a Donetsk, 5 novembre. Pavel Astakhov, sottosegretario alla presidenza russa sui diritti dei bambini, ha definito la politica del presidente dell'Ucraina Petr Poroshenko "brutale e spietata" dopo il bombardamento di una scuola a Donetsk da parte delle forze di sicurezza ucraine.
Secondo Astakhov, Poroshenko "si è assicurato un posto all'inferno."
In precedenza l'organizzazione internazionale a difesa dei diritti umani Amnesty International aveva chiesto un'indagine immediata e imparziale sullo sconcentante accaduto.
Nella giornata di ieri a seguito dell'esplosione di una granata nel campo sportivo di una scuola, sono rimasti uccisi 2 studenti, mentre altri 3 sono stati feriti.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Mosca-definisce-disumana-la-politica-di-Poroshenko-dopo-bombardamento-scuola-a-Donetsk-6654/

Per Mosca l'esercito ucraino è responsabile del bombardamento della scuola di Donetsk. Gli investigatori russi hanno stabilito che la scuola di Donetsk è stata bombardata dalle forze di sicurezza ucraine su ordine del ministero della Difesa e sotto il comando della Guardia Nazionale.
Come indicato dal Comitato Investigativo della Federazione Russa, che ha aperto un'indagine penale, a seguito del bombardamento hanno perso la vita 2 bambini, mentre altri 3 sono rimasti feriti; l'attacco è stato condotto con armi pesanti.
Con queste azioni sono state violate alcune convenzioni internazionali e il protocollo di pace Minsk.
La missione speciale di osservazione dell'OSCE ha dichiarato di essere a conoscenza del bombardamento della scuola e delle vittime ed al momento sta verificando queste informazioni.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Per-Mosca-lesercito-ucraino-e-responsabile-del-bombardamento-della-scuola-di-Donetsk-1451/

L'hacker russo Vladimir Drinkman, che è stato estradato dall'Olanda negli Stati Uniti, [[ è giusto che sia punito! ]] potrebbe essere condannato da un tribunale degli Stati Uniti al carcere a vita. Lo ha dichiarato il suo avvocato, secondo cui il Governo ha stimato i danni causati dall'hacker pari a 80 miliardi di dollari. Secondo gli organi investigativi americani, quattro cittadini della Russia, Vladimir Drinkman, Alexandr Kalinin, Roman Kotov e Dmitry Smilyanets, così come il cittadino ucraino Mikhail Rytikov, hanno rubato 160 milioni di numeri di carte di credito e di carte di debito.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Stati-Uniti-hacker-russo-rischia-il-carcere-a-vita-3712/
===============
Grushko: la NATO cerca di rimuovere la responsabilità da Kiev
Le dichiarazioni della NATO circa l'attività militare russa sono un tentativo di rimuovere le responsabilità di Kiev per il mancato rispetto degli accordi di Minsk. Questa opinione è stata espressa dal rappresentante permanente della Russia presso la NATO Alexander Grushko.
Secondo Grushko, tali dichiarazioni giustificano anche l'ulteriore espansione della presenza militare dell'Alleanza in Europa Centrale e Orientale. In precedenza, il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg aveva parlato di movimenti da parte delle truppe russe al confine dell'Ucraina. "Queste dichiarazioni non sono supportate da alcun fatto" ha detto Grushko. Così l'inviato ha aggiunto che la NATO dovrebbe incoraggiare Kiev al dialogo con i rappresentanti di Donbass per mostrare interesse per la stabilizzazione della situazione in Ucraina.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Grushko-la-NATO-cerca-di-rimuovere-la-responsabilita-da-Kiev-0896/
La Russia non parteciperà alla preparazione del vertice sulla sicurezza nucleare nel 2016 negli Stati Uniti. Invece, Mosca si concentrerà sul rafforzamento della cooperazione nel quadro dell'AIEA, l'Associazione Internazionale per l'Energia Atomica. Lo ha dichiarato il Ministero degli Esteri russo.
Al Ministero sono preoccupati per il concetto offerto da Washington riguardante la preparazione del vertice, che coinvolge i "diritti speciali per Stati Uniti, Corea del Sud e Paesi Bassi a causa di palese discriminazione nei confronti degli altri partecipanti, la maggior parte dei quali saranno esclusi dalla partecipazione allo sviluppo dei documenti finali".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/La-Russia-si-concentrera-sul-lavoro-nell-ambito-dellAIEA-7442/
Le sanzioni introdotte dall'Unione Europea non hanno portato ai risultati sperati da Bruxelles. "Lo stato d'animo nella società russa dopo l'istituzione delle sanzioni ha portato sulla via della solidarietà e del sostegno alla leadership russa" ha detto in un'intervista a Reuters il Primo Ministro ceco Bohuslav Sobotka.
Egli ritiene che la UE debba tornare sulla questione dell'opportunità di cambiare il regime di sanzioni contro la Russia nella primavera del 2015. Le date dipenderanno principalmente dallo stato delle relazioni tra Ucraina e Russia.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/Sobotka-le-sanzioni-UE-non-hanno-colpito-il-bersaglio-0497/
======================
Marco Fontana, 5 novembre 2014, L'abbraccio mortale dell'Ue porta l'Italia all'estinzione
Un altro invidiabile record italiano, comunicato proprio in questi giorni: si attesta al 49% circa il peso delle tasse e degli oneri parafiscali sui prezzi di gas ed elettricità. Una delle cifre più elevate d'Europa. Secondo la Cgia di Mestre a ogni euro di consumo quasi la metà va in tasse.

E nonostante questa e altre imposizioni fiscali (sul reddito, sul patrimonio etc.) il debito pubblico continua a lievitare: la Commissione europea dice che nel 2014 sarà pari al 132,2% del Pil e raggiungerà il picco nel 2015 con il 133,8%. E allora, quanto influiscono le decisioni dell'Ue sulla decrescita e sulla crisi infinita che le famiglie italiane stanno patendo? La Voce della Russia ha chiesto all'economista Paolo Turati di fornirci lumi al riguardo.

- L'Italia è in caduta libera a livello economico-finanziario; le cause sono internazionali?
- La crisi dell'Italia è dovuta anzitutto a cause interne. Non si spiegherebbe altrimenti come mai mercati concorrenti hanno fatto registrare una crescita, mentre il nostro ha perso il 25% in 10 anni. Oggi il nostro Paese è in una fase di resistenza e sta dando fondo a quelle storiche riserve culturali, imprenditoriali, economiche che ci hanno reso grandi nel passato. I nostri governi preferiscono erodere il risparmio che dal dopoguerra abbiamo accumulato di generazione in generazione, invece di intervenire facendo delle vere riforme vere, per prima quella fiscale. Comunque, l'Unione Europea con la sua intransigenza concorre ampiamente alla nostra Waterloo finanziaria ed economica.

- Quanto potrà durare questa crisi?
- Vi sono numerosi scenari: ad esempio vi potrebbe essere una recessione prolungata, come quella che sta vivendo il Giappone, in cui la congiuntura sfavorevole dura da vent'anni e dalla quale i nipponici stanno tentano solo oggi di uscire grazie a un'aggressiva politica di autonomia monetaria. Si potrebbe anche scegliere di aggrapparsi alla speranza di non fare nulla confidando in una ripresa internazionale che ci traini con sé, ma è un'idea utopistica che forse ci farebbe più male che bene. La cosa peggiore, credo, è continuare a confidare nell'Unione europea. Le regole che ci vengono imposte da essa sono così tante e contradditorie da mettere l'Italia in una condizione pressocché definitiva di "non ritorno".

- Il contesto europeo è così dannoso?
- Basta un esempio: gli stress test che sono stati adottati dall'Ue per giudicare il sistema bancario europeo. Tutto il sistema bancario è stato parametrato su criteri esclusivamente tedeschi. Non è che la bocciatura di Monte Paschi e Carige denoti insolvenza, anzi entrambi gli istituti bancari rispettano i parametri fissati da Banca d'Italia e Banca Europea per la percentuale di depositi. Ipotizzare, come è stato fatto, una crisi economica eccezionale che andasse a sommarsi a quelle del 2008 e 2011 è un controsenso. Sicuramente una nuova crisi di quell'entità non creerebbe problemi solo s queste due banche, ma più in generale al sistema del credito nella maggioranza degli Istituti nazionali ed europei.

- Conseguenze?
- Con lo stress test abbiamo due grandi banche italiane, ricapitalizzate da pochi mesi seguendo le disposizioni della Banca d'Italia, che si vedono imposto un nuovo sacrificio, il quale – sia chiaro – va tutto a danno degli azionisti da un lato e dei risparmiatori dall'altro. Questi ultimi non possono che spaventarsi di fronte alla diffusione di tali notizie, non comprendendo a fondo come il sistema in verità sia solido, molto più solido di quello di altri Paesi. Se si aggiunge, come detto, che per venire incontro al rispetto dei parametri europei queste banche bloccheranno il credito verso terzi, i danni saranno enormi. Purtroppo è un dato che il sistema del credito italiano oggi sia sovracapitalizzato di oltre 23 miliardi: denaro sottratto agli investimenti.

- È solo colpa delle decisioni dell'Ue?
- Come risposta basta un dato: 15 anni fa la Borsa italiana era la quinta nel mondo, 10 anni fa la decima e oggi la ventesima. In questa classifica la Germania ha ceduto solo una posto, la Francia due. Quindi la causa principale è certamente da imputare alle scelte politiche italiane e in particolare alla tendenza a rincorrere i parametri imposti dalla Troika anche quando portano danni irreparabili all'economia reale dell'Italia. Poi a seguire ci sono le responsabilità dell'euroburocrazia comunitaria.

- Quindi l'Italia ha svenduto la propria sovranità popolare?
- Molto peggio. Come detto recentemente da Burlando, oggi con un tozzo di pane un investitore estero può comprarsi due dei nostri più importanti istituti di credito o fare incetta di imprese. Credo che a questo sarà difficile porre rimedio, soprattutto perché stiamo giocando una partita difficilissima con la globalizzazione essendo in netto ritardo rispetto ad altri Paesi.

- Quale vie di uscita vede?
- L'unica è creare una sinergia utilitaristica con Spagna e Francia, che come noi hanno sofferto fortemente le imposizioni tedesche. Una zona di influenza mediterranea è la sola evoluzione possibile dell'area euro sia in termini economici che politici. È necessario tutelare le nostre aziende, tornare all'autodifesa economica. Vorrei ricordare che negli ultimi 7 anni l'Italia ha perso 500 aziende con grandi brand Made in Italy, senza trovare contropartite estere dello stesso rilievo. Si tratta di una situazione raccapricciante che mostra un Paese destinato all'estinzione.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_11_05/L-abbraccio-mortale-dell-Ue-porta-l-Italia-all-estinzione-1094/
=======================
SE SARANNO TUTTI DACCORDO? ALLORA SONO PASSATI TUTTI DA JABULLON! ] Federica Mogherini in Polonia, "cercare canali di contatto con la Russia". Federica Mogherini, in visita in Polonia, ha detto che per cercare una via d'uscita alla crisi in Ucraina, l'Unione Europea non deve soltanto esercitare pressione sulla Russia, ma anche cercare dei canali di interazione con lei. [ QUESTO DISCORSO DEL FRUSTINO E DELLA CAROTA: QUANDO LA GUERRA MONDIALE è STATA DECISA MOLTI DECENNI FA: è QUALCOSA DI RACCAPRICCIANTE, DI QUELLO CHE, è LA HOLLYWOOD DEI FARISEI ANGLO-AMERICANI, CHE, HANNO DECRETATO LA DISTRUZIONE DI ISRAELE! ] Nel corso della conferenza stampa congiunta, condotta con il ministro degli esteri polacco, Grzegorz Schetyna, la Mogherini ha aggiunto: "Dobbiamo premere sulla Russia, ma allo stesso tempo cercare un canale di negoziazione che possa portare a raggiungere una decisione comune e tuteli l'unità territoriale dell'Ucraina".
Per quanto riguarda le nuove sanzioni, la Mogherini ha specificato che la decisione verrà presa nel corso di un'assemblea a Bruxelles il prossimo 17 novembre e la decisione se applicare o no altre sanzioni deve incontrare il consenso di tutti i 28 paesi membri. http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_06/279691767/
================
12345
La NATO spinge l'Europa al confronto con la Russia.
La NATO sta intensificando la propria attività presso i confini occidentali della Russia. Ciò non renderà Mosca più arrendevole ma ridurrà l'efficacia della lotta comune contro le minacce reali.

La "Commissione dell'ultima chance" prova a salvare l'Europa.
Jean-Claude Juncker, capo del supremo organo del potere esecutivo dell'Ue, ha chiamato il suo team "commissione dell'ultima chance" intendendo il crescente numero delle sfide sociali e politiche che si trovano di fronte all'Europa unita.

Il Congresso USA rinuncia ad Obama.
Alle elezioni intermedie del 4 novembre i repubblicani hanno riconquistato completamente ad Obama il Congresso USA. Alla propria maggioranza nella camera dei rappresentanti hanno aggiunto anche la maggioranza al Senato.
=====================
05/11/2014. PAKISTAN - STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM Vescovo di STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad: Coppia bruciata viva, una barbarie protetta da un colpevole silenzio
di Jibran Khan - Shafique Khokhar. Shahzad Masih, di 28 anni, e la moglie Shama, 25enne, avevano quattro figli e la donna era incinta. A lanciare l'accusa il datore di lavoro di Shahzad; almeno 400 persone hanno assaltato, colpito e dato alle fiamme i corpi dei due giovani. Attivisti cristiani: ennesimo abuso delle leggi sulla blasfemia.
Lahore (AsiaNews) - "Un fatto tragico. Attaccare e bruciare vivi due innocenti sulla base di mere illazioni è una presa in giro del sistema giudiziario". Così il vescovo di STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad/Rawalpindi mons. Rufin Anthony descrive ad AsiaNews il brutale assassinio di una giovane coppia cristiana, genitori di quattro figli, lapidati e poi bruciati vivi. I due sono stati prelevati e giustiziati da una folla inferocita di almeno 350-400 persone, aizzata da un leader religioso locale per una presunta vicenda di blasfemia. Il fatto è avvenuta ieri in un mattonificio del distretto di Kasur, a circa 60 km da Lahore, nella provincia pakistana del Punjab; finora la polizia avrebbe fermato almeno 45 persone per interrogatorio, ma non vi sono incriminazioni ufficiali. "In passato abbiamo visto folle - aggiunge il prelato - esercitare pressioni e farsi giustizia da sé, mentre i leader religiosi si sono ben guardati dall'esprimere parole di condanna. Anzi, hanno quasi incentivato la vendetta personale. Se fossero stati presi opportuni provvedimenti in passato, forse questa barbarie sarebbe stata scongiurata".
Le vittime sono Shahzad Masih, di 28 anni, e la moglie Shama, 25enne e incinta, già genitori di quattro bambini. La coppia si è trasferita quattro anni fa nel villaggio di Chak 59, perché l'uomo aveva trovato un impiego nella fabbrica di mattoni di un musulmano, Yousaf Gujjar. A scatenare la follia omicida una vicenda legata alla famigerata "legge nera": domenica 2 novembre la donna avrebbe bruciato alcuni resti e oggetti del padre defunto, fra cui pezzi di carta. Uno dei lavoratori ha accusato Shama di aver dato alle fiamme pagine del Corano, accusandola di blasfemia, anche se in realtà si trattava solo di pagine relative a "incantesimi e formule magiche".
A questo si aggiunge anche un piccolo debito che il giovane cristiano aveva contratto in passato con il datore di lavoro, e che non era ancora riuscito a saldare poiché nelle ultime settimane era stato ammalato e non aveva potuto lavorare a tempo pieno. Per questo il 1 novembre il padrone musulmano, assieme a un piccolo gruppo di amici, aveva fatto irruzione nella casa di Masih e lo aveva picchiato in modo brutale. 
Il giorno successivo marito e moglie sono stati sequestrati e rinchiusi in una stanza nei pressi del mattonificio. La mattina del 4 novembre Yousaf Gujjar ha annunciato alla locale moschea che la coppia cristiana aveva commesso il reato di blasfemia, innescando la reazione della folla che ha prima lapidato a colpi di mattone, quindi bruciato i corpi dei due.
I quattro figli della coppia si trovano al momento in una località sconosciuta e non si hanno notizie circa la loro sorte. Gli autori della brutale violenza sono fuggiti, facendo disperdere le proprie tracce.
Leader religiosi cristiani, attivisti pro diritti umani e membri della società civile pakistana esprimono orrore e sconcerto per quanto avvenuto ieri a Lahore. Peter Jacob, già segretario esecutivo di Giustizia e Pace della Chiesa cattolica pakistana, parla di "brutalità che getta un'ombra sulla nazione" e manifesta "tutto il cordoglio alla famiglia delle vittime", auspicando che il governo "garantisca una volta per tutte sicurezza alle minoranze". P. Bonnie Mendes, sacerdote e attivista di primo piano, avverte: "Fino a che gli assassini potranno cavarsela impuniti, questi gesti continueranno a succedere" e lancia un monito all'esecutivo perché compia maggiori sforzi. "Non è questione di garantire sicurezza - aggiunge - ma di incriminare per omicidio quanti si sono resi responsabili dell'uccisione della coppia cristiana".
Una personalità attiva nel settore dei diritti umani, dietro anonimato, dopo aver visto la scena del crimine sottolinea che "ora non c'è più alcun bisogno di prove in merito all'insicurezza dei cristiani in Pakistan". Egli afferma inoltre che "non servono più elementi per dimostrare che vi è un abuso delle leggi sulla blasfemia. La folla ha ucciso anche il bambino innocente nel grembo di Shama - conclude - che era incinta. Non posso certo dire di scorgere un futuro brillante per i cristiani in Pakistan".
Con più di 180 milioni di abitanti (di cui il 97% professa l'STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM), il Pakistan è la sesta nazione più popolosa al mondo ed è il secondo fra i Paesi musulmani dopo l'Indonesia. Circa l'80% è musulmano sunnita, mentre gli sciiti sono il 20% del totale. Vi sono inoltre presenze di indù (1,85%), cristiani (1,6%) e sikh (0,04%). Decine gli episodi di violenze, fra attacchi mirati contro intere comunità (Gojra nel 2009 o alla Joseph Colony di Lahore nel marzo 2013), luoghi di culto (Peshawar nel settembre scorso) o abusi contro singoli individui (Sawan Masih e Asia Bibi, Rimsha Masih o il giovane Robert Fanish Masih, anch'egli morto in cella), spesso perpetrati col pretesto delle leggi sulla blasfemia.
===================
11/05/2014. PAKISTAN - STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM, Bishop of STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad: Couple burned alive, barbaric act shrouded by a guilty silence
by Jibran Khan - Shafique Khokhar
Shahzad Masih, 28, and his wife, Shama, 25, had four children and the woman was pregnant. Accusation made by Shahzad's employer; at least 400 people attacked, shot and burned the bodies of the young couple. Christian activists: yet another abuse of the blasphemy laws.
Lahore (AsiaNews) - "A tragic event. Attacking and burning alive two innocent people on the basis of mere allegations is a mockery of the judicial system". So the bishop of STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad / Rawalpindi Msgr. Rufin Anthony comments to AsiaNews about the brutal murder of a young Christian couple, parents of four children, stoned and then burned alive.
The two were dragged away and executed by an angry mob of at least 350-400 people, incited by a local religious leader over an alleged episode of blasphemy. The event took place yesterday in a brickyard in the Kasur district, about 60 km from Lahore, the Pakistani province of Punjab; so far the police have detained at least 45 people for questioning, but no official charges have been laid.
"We have witnessed in the past that mobs have been pressuring and taking the law in their own hand - adds the prelate -, such incidents were not condemned by the religious leaders which has encouraged this mob to take the law in their hands. If some concrete action would have been taken in the past such barbaric incident could have been averted".
The victims are Shahzad Masih, 28, and his wife, Shama, 25, who was pregnant. The couple were the parents of four children and had moved four years ago to the village of Chak 59, because the man had found work in the brick factory of a Muslim Gujjar Yousaf. The killing spree was sparked by a story related to the infamous "black law": On Sunday, November 2 the woman was accussed of having burned the material that had belonged to her late father, including pieces of paper. One of the workers accused Shama of having burned pages of the Koran, accusing her of blasphemy, although in reality it was just some papers and amulets.
Added to this is a small debt which the young Christian had contracted in the past with his employer.  He was unable to repay the debt because illness had prevented him from working full time. This is why on November 1 his Muslim boss, along with a small group of friends, broke into the Masih house of and beat him brutally.
The next day the husband and wife were kidnapped and locked up in a room near the brickyard. On the morning of November 4, Yousaf Gujjar announced in the local mosque that the Christian couple had committed the crime of blasphemy, triggering the reaction of the crowd that first stoned them with bricks, and then burned the bodies.
The couple's four children are currently at an unknown location and we have no information about their fate. The authors of the brutal violence have fled.
Christian religious leaders, human rights activists and members of Pakistani civil society have expressed horror and dismay at what happened yesterday in Lahore.
Peter Jacob, former executive secretary of the Justice and Peace Commission of the Catholic Church of Pakistan, speaks of "brutality that casts a shadow over the nation" and expresses "condolences to all the families of the victims", expressing the hope that the government "ensure once and for all security minorities". Fr Bonnie Mendes, a priest and prominent activist, warned: "As long as the murderers go unpunished, these actions will continue to happen," and warned the executive to make a greater effort. "It's not a question of ensuring security - he adds - but to indict for murder those who were responsible for the killing of the Christian couple."
A personality active in the field of human rights, behind anonymity, after seeing the crime scene said that "now there is no need for proof of the insecurity of Christians in Pakistan." He also states that "we no longer need evidence to show that there is an abuse of the blasphemy laws. The mob also killed the innocent child in Shama's womb - he concludes - she was pregnant. I can not say I see a bright future for Christians in Pakistan".
With a population of more than 180 million people (97 per cent Muslim), Pakistan is the sixth most populous country in the world, the second largest Muslim nation after Indonesia.
About 80 per cent of Muslims are Sunni, whilst Shias are 20 per cent. Hindus are 1.85 per cent, followed by Christians (1.6 per cent) and Sikhs (0.04 per cent).
Scores of violent incidents have occurred in recent years, against entire communities (Gojra in 2009, and Joseph Colony, Lahore, in March 2013), places of worship (Peshawar, September last year) and individuals ( Sawan Masih, Asia Bibi, Rimsha Masih and Robert Fanish Masih, who died in prison), often perpetrated under the pretext of the country's blasphemy laws.
================
05/11/2014
PAQUISTAN - STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM. Obispo de STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad: pareja quemada viva, una barbarie protegida por un culpable silencio
de Jibran Khan - Shafique Khokhar
Shahzad Masih, de 28 años y la mujer Shama, de 25, tenían 4 hijos y la mujer estaba embarazada. Quien los acusó fue el patrón de su trabajo de Zhahzad; al menos unas 400 personas los han atacado, golpeado y los quemaron vivos. Los activistas cristianos hablas de un enésimo abuso de la ley de la blasfemia.
Lahore (AsiaNews)- "Un hecho trágico. Atacar y quemar vivos a dos personas inocentes sobre la base de meras ilaciones es una burla al sistema judicial". Así lo declaró el obispo de STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAMabad/ Rawalpindi,  mons. Rufin Anthony que describe al atentado a AsiaNews, brutal asesinato de una joven pareja de cristianos, padres de 4 hijos, lapidados y luego quemados vivos. Los dos fueron apresados por una multitud enfurecida de la menos 350-400 personas, guiadas por un líder religiosos local por una presunta cuestión de blasfemia. El hecho sucedió ayer en una fábrica de ladrillos del distrito de Kasur, a unos 60 km de Lahore, en la provincia paquistaní del Punjab; hasta ahora la policía habría detenido a unas 45 personas para interrogarlas, pero no fueron incriminadas oficialmente. "En el pasado hemos visto gentíos- agrega el prelado-  ejercitar presiones y hacer justicia con sus propias manos, mientras que los líderes religiosos se cuidaron mucho de emitir algún tipo de condena. Es más, aumentaron el deseo de venganzas personales, quizás esta barbarie hubiese podido ser evitada, si se hubiesen tomado oportunas medidas.
Las víctimas son Shabzad Masih, de 28 años y su mujer Shama de 25 años que estaba embarazada. La pareja se había transferido al pueblo de Chak 59, porque el hombre había encontrado trabajo en la fábrica de ladrillos de un musulmán, Yousaf Gujfar. La locura homicida se desencadenó por una cuestión que tiene que ver con la famosa ley sobre la blasfemia ("ley negra"). El domingo 2 de noviembre, la mujer habría quemado algunas cosas de su padre difunto, entre los cuales algunos papeles. Uno de los trabajadores acusó a Shama de haber quemado algunas páginas del Corán, acusándola de blasfemia, si bien en realidad se trataban de páginas relacionadas con "hechizos y fórmulas mágicas".
A esto se agrega que el joven tenía una pequeña deuda con su patrón, y que todavía no había logrado pagar, porque en las últimas semanas había estado enfermo y no pudo trabajar. Por esto el 1 de noviembre, el patrón musulmán, junto a un pequeño grupo de amigos, irrumpió en la casa de Masih y le pegó en modo brutal.
El día sucesivo el marido y la esposa fueron secuestrados y encerrados en una habitación cerca de la fábrica. En la mañana del 4 de noviembre, Yousaf Gujfar anunció en la mezquita que la pareja había cometido el reato de blasfemia, dando inicio a una reacción de la gente, que antes los lapidaron con los ladrillos, y luego los quemaron a ambos.
Los 4 hijos de la pareja se encuentran por el momento en una localidad desconocida y no se conoce la surte de ellos. Los autores de la brutal violencia escaparon, no dejando huellas.
Líderes religiosos cristianos, activistas por los derechos humanos y miembros de la sociedad civil paquistaní han expresado horror y desconcierto por lo sucedido ayer en Lahore. Peter Jacob, ya secretario ejecutivo de Justicia y Paz de la Iglesia católica paquistaní, habla de "brutalidad que ensombrece a la nación" y manifiesta "todo su pésame a la familia de las víctimas", esperando que el gobierno "garantice una vez por todas la seguridad a las minorías". El p. Mendes, sacerdote y activista de primer plano, advierte: "Hasta que los autores queden sin castigo, estos gestos continuarán sucediendo" y hace un pedido al ejecutivo para que haga mayores esfuerzos. "No es cuestión de garantizar seguridad- agrega- sino de incriminar a cuántos se han hecho responsables del asesinato de la pareja cristiana".
Una personalidad activa en el sector de los derechos humanos, anónimo, después de haber visto la escena del crimen subraya que "ahora no hay necesidad de pruebas en relación a la inseguridad de los cristianos en Paquistán". Él afirma que "no se necesitan más elementos para demostrar que se abusa de la ley sobre la blasfemia. La multitud ha asesinado también a un niño que estaba en el vientre de la mujer. No puedo ciertamente decir que veo un buen futuro para los cristianos en Paquistán".
Con más de 180 millones de habitantes (el cual profesa el STOP CRIMINAL SHARIAH STOP CRIMINAL SHARIAH ISLAM 97%), Paquistán es la sexta nación más poblada en el mundo después de Indonesia. El 80% es musulmán suní, mientras que los chiíes son el 20%. Hay también hindúes (1,85%), cristianos (1,6%). Decenas los episodios de violencia, entre los ataques elegidos contra enteras comunidades (Gojra enel 2009 o la Joseph Colony de Lahore en marzo 2013), lugares de culto Peshawar en septiembre pasado o abusos contra individuos como Sawan Masih, Asia Bibi, Rimsha Masih  o el joven Robert Fanish Masih, que murió en la celda), a menudo estos crímenes se cometen usando la famosa "ley negra" sobre la blasfemia.
==============
06/11/2014. RUSSIA - PAKISTAN. Il patriarca di Mosca scrive al presidente pakistano: "Graziate Asia Bibi"
di Nina Achmatova
In una lettera a Hussain, Kirill avverte: "C'è il rischio di compromettere il dialogo e i rapporti tra cristiani e musulmani non solo in Pakistan, ma in tutto il mondo".
Mosca (AsiaNews) - Il patriarca ortodosso di Mosca Kirill ha inviato una lettera al presidente del Pakistan Mamnoon Hussain chiedendogli di graziare Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia. La sua esecuzione, scrive il primate ortodosso russo, "sarebbe una perdita irreparabile per la famiglia, i suoi vicini e i suoi cari, comporterebbe un grave danno al dialogo tra cristiani e musulmani e potrebbe, inoltre, aggravare le tensioni tra le due comunità sia in Pakistan, che nel mondo intero".
Nella missiva, pubblicata sul sito del Patriarcato, Kirill si dice convinto che le autorità politiche di ogni Stato moderno "debbano essere consapevoli delle loro responsabilità nel destino dei rappresentanti delle minoranze religiose che confidano in loro".
"La Chiesa ortodossa russa - continua la lettera - ha dimostrato grave preoccupazione per la sentenza emessa dalla Corte. Il nostro gregge, costituto da milioni di persone, unisce la sua voce a quella di tutta la gente che nel mondo si è espressa a favore della salvezza di questa donna cristiana".
Dopo anni di prigione e in regime di isolamento "per motivi di sicurezza", il 16 ottobre scorso l'Alta corte di Lahore ha confermato la pena capitale comminata in primo grado ad Asia Bibi, cristiana e madre di cinque figli. E' accusata di blasfemia per aver insultato il nome di Maometto, ma si è sempre detta innocente e ha denunciato di essere perseguitata per la sua fede. Nel 2011 estremisti islamici hanno massacrato il governatore del Punjab Salman Taseer (musulmano) e il ministro federale per le Minoranze religiose Shahbaz Bhatti (cattolico), "colpevoli" di aver difeso la Bibi. I gruppi per i diritti umani e le minoranze religiose da tempo denunciano che in Pakistan la famigerata legge sulla blasfemia è spesso usata a scopi persecutori.
04/12/2010 PAKISTAN
Imam di Peshawar: "Una ricompensa per chi uccide Asia Bibi"
di Jibran Khan
05/03/2011 PAKISTAN
Pakistan: assolto per blasfemia, ucciso per strada. La "legge nera" fa ancora vittime
19/06/2008 PAKISTAN
Sialkot, musulmano condannato a morte per blasfemia
di Qaiser Felix
31/05/2007 PAKISTAN
Senza alcuna prova, un altro cristiano condannato a morte per blasfemia
16/10/2014 PAKISTAN
Vescovo di Islamabad: La condanna di Asia Bibi è straziante, il mondo preghi per lei
di Jibran Khan
11/06/2014
RUSSIA - PAKISTAN
Patriarch of Moscow writes to Pakistani president "pardon Asia Bibi"
by Nina Achmatova
In a letter to Hussain, Kirill warns: "There is the risk of jeopardizing the dialogue and relations between Christians and Muslims not only in Pakistan but all over the world."
Moscow (AsiaNews) - Patriarch Kirill of Moscow has sent a letter to the President of Pakistan Himari Hussain asking him to pardon Asia Bibi, a Christian woman sentenced to death for blasphemy.
The primate of the Russian Orthodox Church writes, "it would be an irreparable loss for her family, her near and dear, cause a great damage to the Muslim-Christian dialogue and could also aggravate tension between Christians and Muslims both in Pakistan and in the entire world".
In the letter, published on the Patriarchate website, Kirill says he is convinced that the political authorities of any modern state " should be aware of their responsibility for the destiny of representatives of religious minorities entrusted to them".
"The Russian Orthodox Church - the letter continues - has shown serious concern over the judgment delivered by the court. Our multimillion flock joins their voice to that of the great number of people throughout the world who advocate for saving the life of this Christian woman".
After years in prison and in solitary confinement "for security reasons", on October 16th the Lahore High Court upheld the death sentence imposed at first instance on Asia Bibi, a Christian mother of five children. She is accused of blasphemy for insulting the name of Muhammad, but has always claimed innocence and denounced being persecuted for her faith.
In 2011, Islamic extremists killed the governor of Punjab Salman Taseer (Muslim) and the Federal Minister for Minorities Shahbaz Bhatti (Catholic), "guilty" of having defended Bibi. Human rights groups and religious minorities have long upheld that Pakistan's infamous blasphemy law is often used to persecute purposes.
======================
06/11/2014 ISRAELE - PALESTINA
Gerusalemme, massima allerta e controlli rafforzati nel timore di nuove violenze
In poche ore due attacchi portati da palestinesi che, a bordo di auto, sono piombati contro funzionari della sicurezza e cittadini. Morto un poliziotto, numerosi i feriti. Oggi alla Spianata delle Moschee è in programma una marcia promossa dall'estrema destra israeliana.     06/11/2014 VATICANO
Papa: "aperte nuove prospettive" nel rapporto tra cattolici ed evangelici
Ricevendo una delegazione dell'Alleanza evangelica mondiale Francesco ha sottolineato che sono stati chiariti "malintesi", mostrate "vie per superare pregiudizi" e in diversi Paesi del mondo sono state stabilite "relazioni di fratellanza e collaborazione".
06/11/2014 INDIA
India: centinaia di persone in piazza per la "Lady di ferro di Manipur", da 15 anni in sciopero della fame
Irom Sharmila digiuna contro la legge marziale in vigore nel suo Stato. Il provvedimento dà poteri speciali (tra cui la piena immunità legale) alle forze armate. Questo ha causato vere e proprie violazioni dei diritti umani. L'attivista è alimentata a forza con un sondino e venne arrestata con l'accusa di "tentato suicidio".    06/11/2014 LIBANO
Patriarca Rai: la proroga del Parlamento "è illegale" e "contraria alla Costituzione"
di Paul Dakiki
Con 95 voti favorevoli su 97 presenti, la Camera ha prorogato il proprio mandato di due anni e sette mesi. C'è chi vi vede un accordo tra le opposte fazioni per eleggere il capo dello Stato e arrivare a una nuova legge elettorale. Commenti negativi quelle degli ambasciatori di Usa ed Europa.
06/11/2014 SRI LANKA
Cattolici dello Sri Lanka al governo: Non strumentalizzate la visita di papa Francesco
di Melani Manel Perera
Il papa sarà sull'isola dal 13 al 15 gennaio 2015. Nello stesso mese sono previste le elezioni generali, ma l'amministrazione non ha ancora fissato le date. Alcuni fedeli: "Le autorità sono a caccia dei voti dei cattolici".    06/11/2014 INDONESIA
Dai vescovi indonesiani nuovi "modelli" di Chiesa per la missione e la pastorale
di Mathias Hariyadi
In corso fino all'11 novembre l'annuale incontro della Conferenza episcopale indonesiana; presenti i 37 vescovi diocesani. Particolare attenzione ai "temi sensibili e alle questioni sociali", e all'invito alla missione di papa Francesco. Presente anche uno studioso musulmano, che esalta l'anima multiculturale del Paese.
06/11/2014 CINA
Cina, il governo su Zhou Yongkang: Inchiesta più lunga del previsto, ma sarà processato
Il vice ministro della Giustizia ammette: "Raccogliere le prove contro l'ex zar della sicurezza si sta rivelando molto impegnativo, ma andiamo avanti con perizia e attenzione".     06/11/2014 MYANMAR
Dall'autopsia segni di torture sul corpo del giornalista ucciso dall'esercito birmano
Aung Kyaw Naing, negli anni '80 guardia del corpo di Aung San Suu Kyi, sarebbe morto per gli abusi subiti dai militari. Egli presenta segni evidenti di fratture al cranio, alla mascella e due segni di penetrazione all'altezza del petto. E nono vi sarebbero ferite da arma da fuoco. Crescono le tensioni fra media e militari.
06/11/2014 RUSSIA - PAKISTAN
Il patriarca di Mosca scrive al presidente pakistano: "Graziate Asia Bibi"
di Nina Achmatova
In una lettera a Hussain, Kirill avverte: "C'è il rischio di compromettere il dialogo e i rapporti tra cristiani e musulmani non solo in Pakistan, ma in tutto il mondo".    06/11/2014 HONG KONG - CINA
Hong Kong, manifestanti arrestati dopo scontri con la polizia
Vestiti come Guy Fawkes, il ribelle che cercò di dare fuoco al Parlamento britannico, i giovani volevano riportare le proteste democratiche del Territorio all'attenzione della popolazione. Oggi la Federazione degli studenti deve decidere se partecipare o meno ai nuovi colloqui con il governo sulla riforma politica.
05/11/2014 GIAPPONE
Giappone, un gioco di carte racconta il Vangelo e va a ruba fra i non cristiani
L'idea dietro "The Bible Hunter" è quella di avvicinare i giovani alle storie più famose della vita di Cristo, degli apostoli, dei patriarchi e dei profeti. Preparato con il sostegno della Società biblica e disegnato in stile "anime", il gioco ha già ottenuto due nuove versioni. Il creatore: "Credo sia utile anche solo diffondere i valori universali del cristianesimo nella società".    05/11/2014 VATICANO
Papa: nullità matrimoniali più celeri e la Chiesa "ha tanta generosità per poter fare giustizia gratuitamente"
Non si può dover aspettare anni per sapere se un matrimonio è valido o no. "Nel Sinodo straordinario - ha detto - si è parlato delle procedure, dei processi, e c'è una preoccupazione per snellire le procedure, per un motivo di giustizia". "Sempre nel Sinodo alcune proposte hanno parlato di gratuità, si deve vedere...".
05/11/2014 INDIA
Contro la crisi delle vocazioni, i gesuiti indiani festeggiano con 21 nuovi sacerdoti
di Nirmala Carvalho
Saranno ordinati nel 2015, nell'Anno della vita consacrata. P. Errol Fernandes sj ha diretto un ritiro spirituale con questi novizi. Anche la Chiesa asiatica "fronteggia numerose sfide, ma con il suo altruismo e la sua dedizione all'altro ha un messaggio da offrire al mondo".    05/11/2014 INDONESIA - VATICANO
Collegialità e amicizia: la Conferenza episcopale, vero "volto" della Chiesa indonesiana
di Mathias Hariyadi
La Kwi festeggia i 90 anni dalla nascita. Il rapporto di collaborazione rafforzato dall'invio di sacerdoti in "missione" in aree remote. Card. Darmaatmadja:"Un forum, nel quale tutti possono condividere esperienze e ricevere sostegno nella propria missione".
===============
PENSARE AD UNA CONVIVENZA CON GLI ISLAMICI SHARIAH NAZI ONU AMNESTY SENZA DIRITTI UMANI? è PIù CHE UNA UTUPIA IMPOSSIBILE, è CONDANNARE A GENOCIDIO I POPOLI! ] 06/11/2014 [ ISRAELE - PALESTINA ] Gerusalemme, massima allerta e controlli rafforzati nel timore di nuove violenze. In poche ore due attacchi portati da palestinesi che, a bordo di auto, sono piombati contro funzionari della sicurezza e cittadini. Morto un poliziotto, numerosi i feriti. Oggi alla Spianata delle Moschee è in programma una marcia promossa dall'estrema destra israeliana. Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) - Il governo israeliano ha rafforzato oggi le misure di sicurezza attorno alla tranvia di Gerusalemme, in seguito all'attacco portato ieri da un palestinese che, a bordo di un'auto, è piombato contro un gruppo di persone in attesa del mezzo. L'investimento ha causato la morte di un funzionario della polizia di confine e il ferimento di altre nove persone, una delle quali in modo grave. Intanto Tel Aviv conferma che non cambierà lo status quo sulla Spianata delle Moschee, anche se in Israele monta sempre più forte la pressione per cambiarne le regole e aprirla anche alle preghiere degli ebrei.
Autore dell'attacco di ieri il 38enne palestinese Ibrahim al-Akari, del campo profughi di Shuafat, a Gerusalemme est, che si è lanciato con il proprio furgone contro tre poliziotti e ha poi investito alcuni passeggeri in attesa del tram. In seguito, è uscito dal mezzo e si è scagliato - armato di bastone - contro alcuni passanti, prima di essere freddato dalla polizia israeliana. Nella notte si è verificato un altro episodio simile: tre soldati di Te Aviv sono stati feriti, uno dei quali in modo grave, da un mezzo con targa palestinese, che si è lanciato contro un posto di controllo nei pressi del campo profughi palestinese di al-Arroub, a Hebron. L'esercito ha lanciato una imponente battuta di caccia per identificare il veicolo e risalire al proprietario. Fin dalla prima mattinata le forze di sicurezza israeliane hanno predisposto posti di blocco e controlli in diversi quartieri palestinesi, concentrati nella zona est della città e predisposto rinforzi nei punti più sensibili. Almeno 16 gli arresti operati da Tel Aviv, in seguito a scontri divampati in alcuni campi profughi a Issawiya e Silwan. Gli attentati di ieri giungono a due settimane di distanza dall'incidente che ha visto protagonista un cittadino palestinese, che ha perso il controllo della propria auto e investito un gruppo di persone, uccidendo una donna e un bambino. Da quel momento si è registrata una escalation della tensione, con almeno 188 arresti operati dalla polizia israeliana, 71 dei quali minorenni. Ieri intanto i leader di Palestina e Giordania hanno lanciato un appello al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, perché intervenga contro le "violazioni" operate da Israele contro i luoghi sacri musulmani a Gerusalemme. Vi è il rischio concreto di una progressione inarrestabile della crisi, che con pesanti ripercussioni su tutta l'area mediorientale. Ad esacerbare la tensione potrebbe contribuire anche la marcia, prevista nel pomeriggio di oggi, di un gruppo di ebrei legati all'estrema destra che intendono recarsi al Monte del Tempio (Spianata delle Moschee per i musulmani) e protestare contro il ferimento del rabbino Yehuda Glick.
=========
Resta alta la tensione in Israele, status quo sulla Spianata. MA, Israele non cambierà lo status quo sulla Spianata delle Moschee.
Elena Mauro · Top Commentator
"Nessun servizio di sicurezza al mondo"..che paroloni. Aspettate un po'e vedrete che cosi'come il muro di divisione ha ristretto l'entrata di persone e materiale in Israele, il che, ha posto fine ai kamikaze imbottiti di esplosivo (solo perche'non ci possono piu'entrare, se non passando attraverso 3 check point, in cui vengono registrati, schedati e perquisiti), presto ci saranno restrizioni, per tutti i guidatori non






Israeliani. Nel territorio di Israele saranno costretti a muoversi solo su mezzi pubblici, guidati da Israeliani, e non con mezzi propri.
Questo tipo di terrorismo finira' (e ovviamente, ne subentrera'uno nuovo) e tutto il mondo gridera': israeliani nazisti, affossatori dell'economia palestinese, segregazionisti, razzisti, fascisti, etc. etc. tutte cose che abbiamo gia sentito.
E'sempre la stessa storia. Si giudicano sempre e solo le conseguenze, mai le cause.
===================
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni, ESORCISMO: (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!